Dieta bilanciata aiuta a combattere malanni di stagione

Condividi:

Con l’arrivo dell’inverno una dieta bilanciata e varia può ridurre il rischio di infezioni batteriche, spossatezza, sedentarietà e sbalzi d’umore. A consigliarlo sono gli specialisti in Scienza dell’Alimentazione rammentando che “il nostro sistema immunitario è  la barriera più importante che abbiamo per proteggerci da qualunque tipo di aggressione, ma che per svolgere pienamente le sue funzioni necessita anche di un…

Leggi

Otto ragazzi su 10 passano due mesi all’anno sui social 

Condividi:

Otto ragazzi su 10 tra gli 11 e i 18 anni trascorrono due mesi all’anno sui social network, cioè quattro ore al giorno. Il 52% ha tentato di ridurre il tempo senza riuscirci. Il 33% definisce l’utilizzo che fa dello smartphone “eccessivo”. Sono i dati che emergono dalla ricerca condotta dall’Osservatorio scientifico della no profit ‘Social Warning-Movimento Etico Digitale’, in…

Leggi

Commozione cerebrale: lo yoga può aiutare

Condividi:

I sintomi della commozione cerebrale, come la depressione, possono essere trattati anche attraverso lo yoga e la meditazione. A dirlo è uno studio realizzato dall’Università del Connecticut pubblicato sulla rivista scientifica Applied Psychology: Health and Well-being. Si tratta della prima meta-analisi che esamina l’uso dello yoga, della meditazione e della consapevolezza, ed è stato condotto da Rebecca Acabchuck, fisiologa e…

Leggi

Cibo. Attenzione alla cottura a legna, può danneggiare i polmoni

Condividi:

La cottura “a legna” può causare danni considerevoli ai polmoni perché si possono respirare concentrazioni pericolose di sostanze inquinanti e di tossine batteriche. A dirlo è uno studio presentato nel corso dell’incontro annuale della Rsna, la Radiological Society of North America. Secondo il lavoro condotto dall’Università dell’Iowa, svolto in collaborazione con il Periyar Maniammai Institute of Science and Technology di…

Leggi

Pediatri: bambini più annoiati e obesi a causa della pandemia

Condividi:

“L’epidemia da Sars-Cov-2 e l’epidemia di obesità sono strettamente connesse: l’isolamento, la noia e la sedentarietà spingono a un maggior consumo di alimenti calorici, favorendo il sovrappeso e l’obesità, che a sua volta è un fattore di rischio per il Covid-19”. A spiegarlo è stata Annamaria Staiano, vicepresidente della Società Italiana di Pediatri (Sip), durante la conferenza stampa di presentazione…

Leggi

I flavanoli del cacao aumentano l’ossigenazione del cervello

Condividi:

I flavanoli contenuti nel cacao aumentano l’ossigenazione del cervello e l’attività cognitiva. A dirlo e’  uno studio condotto dai ricercatori dell’Università dell’Illinois che è stato pubblicato sulla rivista Scientific Reports. Si tratta del primo lavoro che ha dimostrato come mangiare cibi ricchi di questa sostanza possa dare un effetto positivo sulla funzione vascolare cerebrale e sulle prestazioni cognitive in quelle…

Leggi

Scoperto l’ormone che ferma la fame e fa sentire sazi

Condividi:

Potrebbe esserci una nuova via per curare l’obesità: è stato scoperto un ormone che è in grado di sopprimere l’assunzione di cibo e aumentare la sensazione di sazietà. A dirlo è un nuovo studio internazionale pubblicato sulla rivista scientifica eLife, che ha notato questa stessa funzione sulle cavie e sugli esseri umani. L’ormone in questione è l’Lcn2 (il Lipocalin2), che…

Leggi

Frutta secca regina del Natale: fa bene ma occhio alle calorie

Condividi:

Noci, nocciole, mandorle, fichi e datteri: la frutta secca è una delle protagoniste delle tavole di Natale. Proprio in previsione di questa ricorrenza uno studio ne sottolinea i benefici, da soppesare con l’apporto calorico che comunque non è da trascurare. La ricerca, della Pennsylvania State University e pubblicata sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, ha utilizzato i…

Leggi

Dieta: l’età avanzata non è una scusa per non farla

Condividi:

L’età che avanza non è una scusa per non perdere i chili di troppo. Chi è obeso e ha più di 60 anni può  perdere tanto peso quanto i più giovani. A dirlo è uno studio coordinato dall’Università di Warwick e pubblicato sulla rivista scientifica Clinical endocrinology. Al lavoro hanno partecipato 242 pazienti che hanno frequentato un centro per la…

Leggi

Coronavirus: sintomatici più infettivi nei primi cinque giorni

Condividi:

I pazienti con Covid-19 sono molto più contagiosi nei primi cinque giorni di sintomi, mentre molto difficilmente restano infettivi oltre il nono. Ad affermarlo è uno studio britannico pubblicato su Lancet Microbe, basato su una revisione di 79 ricerche precedenti. Nell’analisi, che non considera i pazienti asintomatici, i ricercatori sono stati in grado di identificare virus in grado di riprodursi…

Leggi

Olio di palma: il 92% di quello usato nel 2019 in Italia è certificato sostenibile

Condividi:

Ottimo risultato dell’Italia e in particolare dell’industria alimentare italiana nella corsa verso la piena sostenibilità della filiera dell’olio di palma. Secondo il Report Annuale 2020 dell’Unione Italiana per l’Olio di Palma Sostenibile di recente pubblicazione, nel 2019 la percentuale di olio di palma certificato dalla Roundtable on Sustainable Palm Oil (RSPO) utilizzato dall’industria alimentare è arrivata al 92%. Il restante 8%…

Leggi

Acufene: sviluppata tecnologia per misurarlo

Condividi:

È grazie a una nuova tecnologia basata sull’infrarosso che si può misurare l’acufene. A realizzarla è stato un team di ricerca composto dagli studiosi dell’Università di Melbourne e della Deakin University che hanno descritto i risultati del loro lavoro su Plos One. Lo strumento per la misurazione passa attraverso la spettroscopia funzionale del vicino infrarosso (Fnirs) che può essere utilizzato…

Leggi

Lo studio: genitori più aggressivi durante lockdown

Condividi:

Un genitore su 5 ha avuto l’impressione o il timore di essere stato più aggressivo  con i propri figli durante il primo lockdown. È quanto emerge da un’indagine dell’Università di Milano Bicocca che sarà presentata il 24 novembre nel corso del webinar “Genitori in lockdown. Per non sentirsi in trappola”. La ricerca è stata condotta nell’ambito del progetto europeo DEPCIP…

Leggi

Rischio impotenza se troppi zuccheri nel sangue

Condividi:

Un esame del sangue, attraverso un nuovo logaritmo, puo’  aiutare a fare una valutazione sul rischio disfunzione erettile: misurando il rapporto fra i trigliceridi e la glicemia si puo’ infatti notare la probabilita’  di andare incontro a questo disturbo, un problema correlato all’eccesso di glucosio nel sangue.    Il nuovo indice e’  stato proposto in uno studio appena pubblicato su Andrology…

Leggi

Grassi saturi, quale ruolo nell’alimentazione

Condividi:

In occasione del sedicesimo Congresso Mondiale di Sanità Pubblica, il Sustainable Nutrition Scientific Board (SNSB) ha partecipato ad un dialogo sulle sfide legate alla necessità di nutrire una popolazione mondiale in continua crescita. “La nostra missione è di sviluppare una ricerca basata sui dati che porti a cambiamenti nell’industria alimentare”, ha dichiarato Arne Astrup, direttore del dipartimento di nutrizione, esercizio…

Leggi

Gravidanza: esposizione al cadmio nel grembo materno può essere legata ad asma e allergie

Condividi:

I bambini nati con livelli più alti di cadmio nel sangue del cordone ombelicale possono avere maggiori probabilità di sviluppare asma e allergie infantili, secondo una ricerca presentata al Congresso Internazionale della European Respiratory Society, che quest’anno si è tenuto in modalità virtuale. Il cadmio è noto per essere pericoloso per la salute umana e il suo uso è limitato…

Leggi