Bambini: salute mentale a rischio per conflitti tra genitori

24 marzo, 2016 nessun commento


Share

bambinaLa salute mentale e il benessere dei bambini appaiono più a rischio se i piccoli, durante l’infanzia, hanno assistito alle liti e ai conflitti dei genitori, che siano sposati o separati. Lo rivela uno studio condotto dall’Università del Sussex e dall’associazione Early Intervention Foundation, segnalato dal quotidiano inglese The Independent.

Dai genitori ai figli
Le tensioni irrisolte hanno infatti un impatto profondo e di lungo termine sulla salute mentale e il benessere dei bambini. I genitori in conflitto sono più aggressivi verso i figli e meno in grado di rispondere ai loro bisogni. Ciò si ripercuote sui bambini, che possono diventare più aggressivi, ostili, violenti, o avere scarsa autostima, depressione e ansia e, in casi estremi, arrivare al suicidio. Possono risentirne anche i risultati scolastici, lo sviluppo delle capacità sociali e cognitive, e anche i rapporti del singolo genitore col figlio, in particolare la relazione col padre. E questo vale ad ogni età del bambino. ”La relazione tra i genitori è uno dei fattori che più influenza a lungo termine la salute mentale, il benessere e le chance di vita future del bambino”, spiega Gordon Harold, uno dei ricercatori. ”E ciò influisce non solo sulla generazione dei bambini di oggi – conclude – ma anche su quella dei genitori di domani”.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*