Bambini: uno su 10 salta il pranzo una volta a settimana

10 marzo, 2016 nessun commento


Share

bambinoI dati dello studio National Health and Nutrition Examination Surveys (NHNES), pubblicati sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, che si basano sull’osservazione delle abitudini alimentari di 4.800 bambini, hanno dimostrato che quasi uno su dieci, salta il pranzo almeno una volta a settimana. Così facendo però i bambini rischiano di non assumere abbastanza vitamine e minerali e di alterare il metabolismo, con conseguenze anche per il futuro, visto che proprio durante l’infanzia si creano le abitudini che influenzano la salute per tutta la vita.

Lo studio
Ricerche precedenti si erano concentrate sulle conseguenze del saltare la prima colazione o la merenda, ma nessuna aveva guardato ciò che accade quando i bambini saltano il pranzo. I ricercatori del Centro di ricerca Nestlè di Losanna, in Svizzera, hanno colmato questa lacuna, esaminando i dati del NHNES. Hanno così evidenziato che il 7% di bambini da 4 a 8 anni di età salta il pranzo almeno una volta a settimana, spesso nei weekend. Il numero passa al 16% nella fascia di età dai 9 ai 13 anni e tocca il 17% dai 14 ai 18 anni. Chi saltava i pranzi tendeva ad avere carenze di vitamine A, D, E e K, e di diversi minerali essenziali come calcio, fosforo e magnesio. Inoltre, pur se assumeva meno proteine, fibre e grassi, l’apporto energetico giornaliero non variava, a dimostrazione del fatto che tendeva a compensare assumendo, a merenda o a cena, simili quantità di calorie, ma ‘vuote’, ovvero non ricche di nutrienti.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*