Bebè nella stanza con i genitori fino a 6-12 mesi

26 ottobre, 2016 nessun commento


Share

genitori neonatoAl contrario di quanto molti genitori credono, il modo migliore per dormire sonni tranquilli per mamma e papà è dividere la stanza con il bebè almeno fino a sei mesi, meglio ancora se fino al compimento dell’anno di vita. Naturalmente senza metterlo nel lettone. Questa è la prima delle raccomandazioni presenti nelle nuove linee guida della American Academy of Pediatrics per evitare casi di morte in culla che sono state presentate in occasione della conferenza nazionale della società a San Francisco.

La morte in culla negli USA

Unitamente alle linee guida i pediatri hanno presentato una analisi su quasi 12 mila casi di morte in culla riportati tra il 2004 e il 2014, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Pediatrics. La ricerca evidenzia che in un caso su 5 l’evento infausto si verifica fuori casa quando il bebè è nel passeggino o nel seggiolino auto o affidato a persone diverse dei genitori.

Spiega l’esperto
Inoltre il bebè deve essere adagiato sulla schiena, in una culla stabile con un materasso rigido, senza pupazzi, lenzuola o copertine o paracolpi morbidi che potrebbero provocare soffocamento. Seguendo tutte le raccomandazioni, spiega Lori Feldman-Winter, coautore delle linee guida e pediatra presso la Cooper Medical School of Rowan University in Camden, New Jersey, è possibile ridurre il rischio di morte in culla fino a dimezzarlo.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*