Cambiamenti climatici: più asma e difetti cardiaci nei bambini

30 Gennaio, 2020 nessun commento


Condividi:

Con l’inasprirsi dei cambiamenti climatici aumenta anche il rischio di difetti cardiaci congeniti e asma tra i bambini. A segnalarlo è uno studio realizzato dall’Università del Texas a Huston pubblicato sul Journal of Clinical Investigation. Gli effetti negativi sulla salute, conseguenze della crisi climatica, possono iniziare mentre un bambino è ancora in utero, a causa dello stress materno, della cattiva alimentazione, dell’esposizione all’inquinamento atmosferico e a eventi meteorologici estremi.

Alcuni studi condotti sulle donne che hanno dovuto assistere a fenomeni di grandi alluvioni durante la loro gravidanza hanno fatto notare un legame con i parti pre-termine e bassi pesi dei bimbi alla nascita. La ricercatrice Susan E. Pacheco ha anche notato che le donne in gravidanza esposte al cambiamento climatico sperimentano stress, malattie respiratorie, cattiva alimentazione, aumento delle infezioni, malattie associate al maggior caldo e povertà. “Continueremo a vedere un aumento delle condizioni associate al calore nei bambini, come l’asma, la malattia di Lyme, nonché un aumento dei difetti cardiaci congeniti”, ha detto Pacheco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*