Carni e latte “Bio”: più omega-3 e meno grassi “nocivi”

17 febbraio, 2016 nessun commento


Share

latteLa carne e il latte biologici hanno un maggiore contenuto di acidi grassi omega-3 rispetto ai prodotti tradizionali, come confermato da due studi che hanno rianalizzato tutte le ricerche precedenti sul tema, coordinati dall’Università di Newcastle pubblicati sul British Journal of Nutrition.

L’analisi e i risultati
I ricercatori hanno rielaborato i dati di 196 studi sul latte e 67 sulla carne, trovando che i prodotti biologici hanno il 50% in più di acidi grassi omega-3, ritenuti benefici per la salute, mentre il contenuto in altri grassi più deleteri è minore. Nel latte biologico c’è anche una maggiore concentrazione di vitamine solubili nei grassi e di acidi linoleici coniugati. “Lo studio dimostra che cambiare da una dieta convenzionale a una biologica, aumenta l’apporto di grassi omega-3 senza aumentare quello di calorie e grassi ‘indesiderati’, scrivono gli autori. Ad esempio mezzo litro di latte biologico intero fornisce il 16% della dose quotidiana raccomandata di omega-3, mentre la stessa quantità di quello tradizionale ne fornisce solo l’11%”. A determinare la differenza è principalmente la diversa alimentazione degli animali negli allevamenti biologici, con l’erba che prevale sulle granaglie usate, invece, in quelli tradizionali. Un lato negativo dell’uso di latte biologico, rilevano però gli studi, è il minore apporto di Iodio, i cui livelli sono più bassi del 74%.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*