Chirurgia estetica: iniezioni anti-rughe nel mirino FDA

14 giugno, 2015 nessun commento


Share

timthumb (26)Attenzione alle diffusissime iniezioni anti-rughe a base di acido jaluronico e altre sostanze: se iniettate malamente possono “bloccare la circolazione nelle vene” e portare a cecità, ictus e altri gravi effetti collaterali.

L’allerta viene dalla Food and drug administration (Fda), che invita il pubblico non solo a fare attenzione alle procedure estetiche a cui si sottopone, anche quelle considerate minimamente invasive, ma a fidarsi esclusivamente di medici addestrati a questi mini-interventi, infatti, una serie di non-specialisti, inclusi dentisti, hanno iniziato ad offrire queste procedure ai pazienti.

Spesso mirati a ‘riempire’ le labbra, le rughine intorno gli occhi, le guance e cosí via, se il materiale utilizzato per inserire sottopelle finisce per errore in una vena “può restringere la circolazione”, avverte la Fda.

In proposito, un team di ricercatori della Cleveland clinic ha studiato i casi di 61 pazienti che hanno sofferto gravi complicazioni dalle iniezioni di bellezza in questione. “Prima di decidere di sottoporsi a iniezioni “riempitive dei tessuti molli” – raccomandano gli esperti Fda – dovete parlare con il vostro medico dettagliatamente del trattamento e dei rischi associati”.

“Siate consci – aggiunge l’Agenzia per il controllo sui prodotti medicinali negli Usa – che la Fda ha analizzato e approvato determinati prodotti per le iniezioni facciali. Ma non ha esaminato tutti i prodotti in circolazione per le varie parti del corpo”.

 

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*