Il ruolo dell’alimentazione nello sviluppo di cancro al colon-retto

Condividi:

In un articolo pubblicato dalla rivista JAMA, un gruppo di ricercatori statunitensi espone i risultati di una meta-analisi di studi osservazionali prospettici che hanno valutato l’associazione tra modelli dietetici, alimenti specifici, gruppi di alimenti, bevande,  macronutrienti e micronutrienti e l’incidenza di cancro al colon retto. Il cancro del colon-retto è il terzo tumore più diffuso tra gli uomini e il secondo tumore…

Leggi

Smettere di fumare migliora il benessere mentale

Condividi:

Smettere di fumare per almeno 6 settimane può migliorare il benessere mentale, riducendo l’ansia, la depressione e lo stress. La buona notizia, un incentivo per chi ha intenzione di rinunciare a questa abitudine, arriva da una ricerca dell’Università di Bath, pubblicata su Cochrane Database of Systematic Reviews. Secondo lo studio è improbabile che le relazioni sociali delle persone ne risentano…

Leggi

Tè verde e tè nero contro l’ipertensione

Condividi:

Che sia verde o che sia nero, il tè ha proprietà anti-ipertensive. A dirlo è uno studio dell’Università della California a Irvine che ha notato come i composti della bevanda arrivino a rilassare i vasi sanguigni, attivando le proteine dei canali ionici nella parete degli stessi vasi. Questa scoperta, spiegano i ricercatori sulla rivista scientifica Cellular Physiology and Biochemistry, potrebbe…

Leggi

Come obesità e mutazioni in BRCA aumentano il rischio di tumore al seno precoce

Condividi:

L’obesità è associata a un aumento del rischio di cancro al seno nelle donne in post-menopausa e a un rischio ridotto nelle donne in pre-menopausa, salvo nelle persone con mutazioni nei geni BRCA1 o BRCA2, in cui l’obesità in pre-menopausa è associata a un carcinoma mammario a esordio precoce. Uno studio condotto dal Memorial Sloan Kettering Cancer Center e pubblicato…

Leggi

Covid-19. Pediatri: primo calo dopo 28 anni di vaccino trivalente

Condividi:

Calano le coperture vaccinali nell’infanzia a causa della pandemia. E’ molto diminuita quella per il morbillo e, per la prima volta in 28 anni, quella per difterite-tetano-pertosse. A evidenziarlo in una nota è Elena Chiappini, esperta in Malattie infettive pediatriche all’ospedale Meyer di Firenze e membro del consiglio direttivo della Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica (Siaip). “Uno dei…

Leggi