Depressione post-partum: l’attività fisica è un’ottima medicina

19 giugno, 2017 nessun commento


Share

(Reuters Health) – Fare attività fisica in gravidanza o dopo il parto, anche solo portare a spasso il neonato con il passeggino, migliorerebbe il benessere psicologico, proteggendo dalla depressione post partum. A dimostrarlo è uno studio condotto da Celia Alvarez-Bueno dell’Università di Castiglia-La Mancha a Cuenca, in Spagna. La ricerca è stata pubblicata su Birth. Secondo i CDC americani, la depressione post partum colpisce una donna su nove. Tra i sintomi ci sono attacchi d’ansia, insicurezza, irritabilità, stanchezza, senso di colpa, paura di danneggiare il bambino e riluttanza all’allattamento al seno. I sintomi cominciano entro quattro settimane dalla nascita e sono considerati gravi quando durano più di due settimane.

Lo studio
Per lo studio, i ricercatori spagnoli hanno preso in considerazione i dati di 12 trials che analizzavano l’esercizio fisico prima e dopo la gravidanza, eseguiti tra il 1990 e il 2016. Lo studio spagnolo ha preso in considerazione, in totale, 932 donne che svolgevano attività fisica di vario tipo, tra cui stretching e respirazione, passeggiate, attività aerobica, Pilates e yoga. Rispetto a chi non faceva attività fisica, le donne che si dedicavano all’esercizio avevano punteggi più bassi rispetto ai sintomi della depressione nel periodo post partum. E il beneficio ci sarebbe stato anche tra le donne che non avevano sintomi apparenti, tali da comprovare una diagnosi di depressione.

La gran parte dei programmi di intervento durava tre mesi o più e raccomandava da tre a cinque sessioni di esercizi la settimana, ma lo studio pubblicato su Birth non darebbe raccomandazioni precise sul tipo o sulla durata dell’esercizio, mentre l’American College of Ostetrics and Gynecology raccomanda che le donne facciano 30 minuti di attività fisica moderata, più giorni a settimana. “Le conseguenze negative della depressione post partum non incidono solo sulla madre, ma anche sul bambino e sul suo sviluppo emozionale e cognitivo”, ha dichiarato Alvarez-Bueno, secondo la quale “resta senza risposta come l’esercizio possa prevenire la depressione. “Sappiamo che l’esercizio fisico è efficace quanto gli antidepressivi per gli adulti”, aggiunge Beth Lewis dell’Università del Minnesota a Minneapolis, non coinvolta nello studio. L’esperta sta conducendo uno studio randomizzato che analizza l’esercizio fatto a casa e i programmi di benessere fatti sempre a casa, tra 450 madri con una storia di depressione. “È importante prendersi cura di sé stessi facendo attività fisica, per mantenere un buon livello di benessere”, conclude Lewis.

Fonte: Birth 2017

Carolyn Crist

(Versione italiana Quotidiano Sanità/Nutri & Previeni)

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*