Dieta a basso contenuto di grassi riduce rischio di morte per cancro al seno

20 Maggio, 2019 nessun commento


Condividi:

(Reuters Health) – Una dieta bilanciata a basso contenuto di grassi riduce significativamente il rischio di morte per cancro al seno nelle donne in postmenopausa.

È quanto emerge dai dati a lungo termine del Women’s Health Initiative (Whi) Dietary Modification trial.

“La nostra è la prima prova randomizzata e controllata a dimostrare che una dieta sana può ridurre il rischio di morte per cancro al seno – dice Rowan Chlebowski dell’Harbour-Ucla Medical Center di Torrance, in California, principale autore dello studio – La dieta equilibrata che abbiamo progettato mantiene, dopo quasi 20 anni di follow-up, i benefici per la salute”.

Chlebowski ha discusso i risultati del lavoro durante una conferenza stampa in vista della presentazione, il 2 giugno, al meeting annuale dell’American Society of Clinical Oncology (Asco).

Il trial
Lo studio ha arruolato 48.835 donne in postmenopausa senza alcun precedente carcinoma mammario e con una conta dei grassi dietetici pari ad almeno il 32% delle calorie totali giornaliere.

Dal 1993 al 1998, le donne sono state assegnate in modo casuale a un gruppo di confronto dietetico o uno di intervento dietetico che mirava a ridurre l’assunzione di grassi al 20% delle calorie giornaliere e ad aumentare il consumo di verdura, frutta e cereali.

Le donne nel gruppo di dieta equilibrato e a basso contenuto di grassi si sono attenute alla dieta per circa 8,5 anni. La maggior parte di queste ha aumentato l’assunzione di frutta, verdura e cereali e ridotto il consumo giornaliero di grassi al 25% o meno, anche se la maggior parte non ha raggiunto l’obiettivo del 20%.
Il team di ricerca è stato in grado di monitorare metà delle donne per oltre 19,6 anni.
3.374 donne hanno sviluppato un tumore al seno tra il 1993 e il 2013.

La dieta a basso contenuto di grassi non ha ridotto in modo significativo il rischio delle donne di sviluppare il tumore. Tuttavia, le donne nel gruppo di intervento dietetico hanno sperimentato una serie di benefici a breve e lungo termine rispetto a quelle nel gruppo di dieta normale. Nello specifico, hanno mostrato un rischio di morte del 21% inferiore per cancro al seno e un rischio inferiore del 15% di morte per qualsiasi causa durante il periodo di follow-up.

Le donne in postmenopausa con sindrome metabolica (aumento della pressione sanguigna, iperglicemia, eccesso di grasso corporeo intorno alla vita e livelli anormali di colesterolo o trigliceridi) erano particolarmente propense a beneficiare dell’intervento dietetico.

I commenti
Commentando i risultati, Lidia Schapira dello Stanford Cancer Institute in California afferma che questo studio è “molto importante e ci aiuta a capire che ciò che mettiamo nel piatto conta e vale la pena spingere i nostri pazienti a inserire nella propria dieta frutta, verdura e cereali. Non è facile; Chlebowski ha ricordato che il gruppo non ha portato a termine la riduzione del grasso nella dieta come era previsto, ma anche al livello che hanno raggiunto, hanno dimostrato che c’era un vantaggio per la salute”.
“La qualità della dieta e le abitudini alimentari nel tempo sono una componente importante della salute a lungo termine nelle donne affette da carcinoma mammario”, aggiunge Kelly Hogan, dietista e nutrizionista clinica presso il Dubin Breast Center del Mount Sinai del Tisch Cancer Institute di New York City. “I benefici per la salute di una dieta a base vegetale sono ben noti e questo studio sottolinea ulteriormente l’importanza e i possibili fattori protettivi di una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali, nelle donne con cancro al seno, così come l’importanza di una continua guida nutrizionale dai loro team sanitari per aiutarle ad adattare questi cambiamenti dietetici durante il loro trattamento e oltre”.

Fonte: American Society of Clinical Oncology Annual Meeting
Megan Brooks
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*