Disturbi alimentari: un libro di ricette in aiuto

21 aprile, 2016 nessun commento


Share

anoressiaRiprendere il gusto di mangiare è un passaggio, verso la guarigione, sempre critico e difficile per chi ha sofferto di anoressia, bulimia e problemi da ‘binge-eating’ (abbuffate). Proprio per questo una giovane blogger inglese, Francesca Baker, che ha risolto il problema dell’anoressia, ha scritto un libro di ricette ”Eating & Living: recipes for recovery” (Mangiare e vivere: ricette per una guarigione) dedicate.

L’esperta
L’idea del libro, riporta il quotidiano The Indipendent, le è venuta quando era ancora in terapia. ”Parlare del tipo di cose che ci piaceva mangiare, sentirne la mancanza o volerne cucinare una- racconta – mi ha fatto pensare che dovevamo scrivere un libro di ricette con tutte quelle che conoscevamo”. Il libro infatti è nato con il contributo di chi ha sofferto di queste malattie. Baker ha anche chiesto ad amici e sconosciuti di inviare tramite i social media ricette di pietanze che mangerebbe una persona con una dieta bilanciata.

Ogni ricetta è accompagnata da racconti e testimonianze dei malati per enfatizzare il loro coinvolgimento emotivo con il cibo, contrassegnata con il gruppo di alimenti in cui ricadono gli ingredienti, e le porzioni raccomandate. Le calorie invece non sono indicate. ”Chi soffre di disturbi alimentari è spesso schiavo della malattia, con regole su cosa e quando mangiare”, spiega Victoria Gould, della British Dietetic Association. ”La più semplice combinazione di cibi può sopraffare un malato – continua – Avere un libro come questo, che usa i cibi normali in modo variato e con ricette semplici, come il toast col formaggio, può aiutare i malati a mangiare in modo più sano e bilanciato”.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*