Disturbi del sonno: un aiuto può arrivare dalla tavola

Condividi:

Otto italiani su 10, dall’inizio della pandemia, hanno sofferto di almeno un disturbo riconducibile allo stress nell’ultimo anno dovuto alla ridotta attività fisica e alla scarsa esposizione alla luce solare ma anche all’assenza di attività sociali, alle paure per il contagio e per la situazione economica. E’ la condizione segnalata da una recente ricerca relativa a quanto l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 ha trasformato abitudini e stili di vita sia sul piano individuale che collettivo. Viene fatto presente inoltre che con l’inverno alle porte siamo maggiormente esposti al “winter blues”, cioè al rischio di infezioni batteriche e virali (influenza e virus stagionali).

Per superare le difficoltà un sostegno – dicono gli esperti – può arrivare dall’alimentazione per preparare corpo e mente con un adeguato apporto di energia, macro e micronutrienti. In particolare – precisano – tra gli elementi che non devono mancare, perché fanno bene all’umore e rafforzano il sistema immunitario, ci sono – sottolineano ricercatori e nutrizionisti – zinco, magnesio, ferro e vitamina B. “Non esistono – afferma Michelangelo Giampietro, specialista in medicina dello sport e in scienza dell’alimentazione – alimenti miracolosi in grado di combattere infezioni virali o difenderci dal coronavirus, ma una dieta corretta ottimizza composizione e funzione del microbiota intestinale con effetti postivi su corpo e spirito. Importante è variare secondo i principi della Dieta Mediterranea, quindi alimenti di origine vegetale e animale come verdure, cereali, pesce, legumi e carne”.

Articoli correlati

Lascia un commento

*