Essere speranzosi mette più al riparo da alcol e azzardo: lo dice uno studio inglese

Condividi:

Essere speranzosi nel futuro fa bene alla salute: infatti, potrebbe proteggere le persone da comportamenti rischiosi come bere e giocare d’azzardo. A dirlo è una ricerca dell’Università  dell’East Anglia pubblicata sulla rivista scientifica Journal of Gambling Studies.

Al centro dell’attenzione dei ricercatori è stata la deprivazione relativa, cioè  la sensazione che gli altri abbiano sempre cose migliori dalla vita. In pratica, gli studiosi hanno voluto cercare di scoprire perchè  alcune persone sperimentano comportamenti ‘a rischio’ come il bere, l’assunzione delle droghe, l’eccesso nel cibo o il gioco d’azzardo. La risposta, secondo loro, sarebbe nel senso di speranza per il futuro.

“La deprivazione relativa – spiega il ricercatore Shahriar Keshavarz, della scuola di psicologia dell’ateneo britannico – può  innescare emozioni negative come rabbia e risentimento ed e’ stata associata a strategie di coping inadeguate come l’assunzione di rischi, il bere, l’assunzione di droghe o il gioco d’azzardo”.    Il gruppo di ricerca ha condotto due esperimenti di laboratorio. Il primo, con 55 volontari che hanno risposto ad alcune domande per capire il loro sentimento davanti a una relativa deprivazione. Poi, hanno preso parte a giochi d’azzardo appositamente progettati che prevedevano l’assunzione di rischi con scommesse con la possibilità  di vincere denaro.

“Abbiamo scoperto che i volontari che avevano un alto punteggio di speranza, erano molto meno propensi a correre rischi nel gioco – spiega Piers Fleming, ricercatore che ha partecipato allo studio Quelli che non erano troppo speranzosi erano molto più  propensi a correre rischi”. In un’ulteriore ricerca, condotta con 122 volontari, è  invece emerso che chi aveva sperimentato una maggiore speranza aveva una minore probabilità  di perdere il controllo del comportamento di gioco, anche tra coloro che avevano sperimentato la deprivazione relativa.

Articoli correlati

Lascia un commento

*