Estratto di rosmarino: nuovo studio su azione antitumorale

15 settembre, 2017 nessun commento


Share

I ricercatori dell’Università di Granada hanno dimostrato il passaggio dall’intestino al sangue di alcune molecole, contenute nel rosmarino, che agiscono nel processo di soppressione dei tumori. E’ uno studio che va a rafforzare i precedenti – tra cui uno dell’Università di Pisa dello scorso anno – che svelavano le proprietà terapeutiche della pianta aromatica. La ricerca, avviata dal Dipartimento di chimica analitica dell’ateneo spagnolo, in collaborazione con il Centro di ricerca e sviluppo dell’alimentazione funzionale e l’Istituto di biologia molecolare e cellulare dell’Università Miguel Hernndez di Elche, è stata pubblicata sul Journal of functional foods.

Per arrivare a questi risultati gli scienziati hanno somministrato ai topi un estratto di rosmarino e hanno raccolto dati sul contenuto intestinale cinque minuti dopo l’ingestione. Successivamente, da prelievi di sangue degli animali hanno avuto la conferma sul passaggio di molecole che influiscono nella lotta al cancro proprio ritrovabili nel flusso sanguigno. I ricercatori hanno trovato vari diterpeni e i prodotti della loro assimilazione, segno di come questi possano esercitare il loro ruolo diretto nell’organismo. A questa ricerca, secondo l’Ateneo, ne seguiranno altre per scoprire l’assorbimento di altri componenti bioattivi nell’intestino crasso e le proprietà anticancro delle molecole assimilate.  

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*