Focus/ Insonnia. Conquista Morfeo in 6 mosse

27 aprile, 2017 nessun commento


Share

Occhi sbarrati e tentativo indefesso di trovare la posizione giusta per riuscire a rilassarsi fino a sprofondare tra le braccia di Morfeo, questo il minimo comune denominatore che accomuna tutti gli aspiranti mancati “dormitori”. Quello che per gli altri è la normalità, per loro è un’utopia e le conseguenze sono tutto fuorché trascurabili: stanchezza, ansia, aumento dell’appetito, difficoltà a concentrarsi e irritabilità. Ecco sei trucchi per prenderti gioco dell’insonnia:

1 Indossa un paio di calzini
Potrebbe sembrare un consiglio insolito, ma la scienza dice il contrario. Secondo una recente ricerca, infatti, bisogna mantenere i piedi caldi perché in questo modo si dilatano i vasi a livello degli arti inferiori. In questo modo il calore viene redistribuito nelle altre zone del corpo e viene inviato al cervello il segnale che è ora di andare a dormire.

2 Non ti fissare
Ti è mai capitato di concentrarti con tutta te stessa su un obiettivo per poi scoprire che quello che volevi è arrivato quando hai mollato la presa? Beh, con il sonno è un po’ la stessa cosa. Più lo vuoi e più non arriva e ti costringe a rigirarti passando una notte insonne.

3 Fai un bagno caldo
L’ormone dello stress, il cortisolo, si riduce quando ci si addormenta. La stessa cosa succede quando si fa un bagno o una doccia calda: subito dopo, infatti, abbattuti i livelli di cortisolo, il corpo inizia a raffreddarsi rapidamente proprio come avviene quando si va a dormire e la sensazione del sonno aumenta. In più l’acqua calda ha un effetto rilassante.

4 Lascia la mente libera di vagare
Contare le pecore non sempre è la soluzione più quotata. Abbandonati a pensieri positivi: dalle prossime vacanze dei tuoi sogni al tuo attore preferito che ti fa una sorpresa. Prima di accorgertene, sarei avvolto dalle braccia di Morfeo.

5 Crea l’oscurità
Ti è capitato di dormire meglio in assenza di luce in casa? Forse non hai avuto bisogno neanche della sveglia, è stato il sole a farti aprire gli occhi. Questo perché in assenza di elettricità il sole diventa la principale fonte di luce e l’orologio interno del corpo si sincronizza con esso. Per resettare tale orologio, attenua le luci ed evita tutti i dispositivi elettronici che emettono una luce blu almeno un’ora prima di andare a letto e togli gli oggetti luminosi dalla stanza.

6 Respira
La ricerca sostiene che la meditazione, che aiuta a concentrarsi sul respiro e sul presente, può contribuire a combattere l’insonnia riducendo lo stress e impedendoti di arrovellarti con tanti pensieri. Forse all’inizio non troverai benefici. Ci vuole pratica; solo così il tuo cervello saprà cosa fare quando è ora di dormire.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*