Focus/ Orgasmo. Se raggiungerlo è un problema

31 maggio, 2017 nessun commento


Share

Nella donna la testa gioca sicuramente un ruolo fondamentale nel raggiungimento del piacere, ma non fatevene un cruccio perché molte volte esistono anche delle banalissimi ragioni fisiche per cui non si arriva esattamente là dove si vuole arrivare. Tanto per cominciare, non è assolutamente scontato che tutte raggiungano l’ambita meta tramite la penetrazione: infatti, l’organo preposto al raggiungimento del piacere è il clitoride, non la vagina, nella quale i recettori del piacere sono presenti in quantità notevolmente inferiori rispetto che in altre aree ano-genitali. Tuttavia, c’è chi ignora tutto ciò e non sono poche le donne che si inibiscono a chiedere al partner esattamente ciò che vogliono. Anche se secoli di storia ci hanno insegnato che, quando si vuole qualcosa, specialmente da un uomo, bisogna dirlo – perché aspettarsi che qualcuno possa capire cosa vuoi senza esserne informato è un’utopia – c’è ancora chi vive come un tabù alcuni argomenti. Ebbene sì, nonostante questa sia l’epoca del tutto è concesso e sdoganato, in realtà una grossa fetta della popolazione, specialmente in Italia, vive ancora con inibizioni che non permettono di godere appieno del sesso. Tuttavia, la comunicazione è sempre stata e rimane la metà della colonna portante del sesso, l’altra metà è costituita da istinto e passione. Un secondo problema è la difficoltà che alcune donne hanno a “concentrarsi” sul sesso, e la stessa parola “concentrarsi” risulta fuorviante perché la prima regola è proprio rilassarsi e lasciarsi andare a pensieri lussuriosi e al piacere, smetterla di pensare al lavoro e, senza ossessionarsi, godersela. Prestare attenzione alle sue labbra che si posano sul tuo collo o alle carezze nell’inguine, invece di pensare se oggi giungerai o no all’orgasmo. La nostra cultura si basa sui risultati, invece il sesso è dare e ricevere.

Stuzzica la sua fantasia
Anche gli uomini possono avere difficoltà a raggiungere l’orgasmo. Diciamo che la loro predisposizione al climax può cambiare con il tempo, specialmente nelle relazioni lunghe. Provare cose nuove è abbastanza importante anche per loro perché così mantengono l’eccitazione. Se cadete nella monotonia (stessi luoghi, posizioni e tempi), anche a lui può risultare più difficile raggiungere l’orgasmo. Come fare: dedicate da due a tre sessioni di 20 minuti a settimana a esplorare cose nuove (e fatelo insieme, chiaramente). Potete provare con la lettura erotica, nuove posizioni o video hot. Se anche così non c’è niente da fare, allora il consiglio è di parlare con uno specialista per
scartare qualsiasi problema fisiologico, come il testosterone basso o una disfunzione erettile.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*