Focus/ Sesso. Invecchiando migliora, come il buon vino

19 maggio, 2017 nessun commento


Share

Proprio come succede al vino buono, il sesso invecchiando migliora. Non forse per la quantità, ma per qualità e appagamento sì, se la coppia riesce a non far spegnere la fiamma. Secondo uno studio pubblicato sul ‘Journal of Sex Research’, questo dipenderebbe totalmente da come ci si approccia in camera da letto ma non solo. Il lavoro ha infatti scoperto che le persone più mature hanno una qualità della vita sessuale più elevata rispetto ai più giovani… con alcune precisazioni.

Lo studio
Per lo studio, i ricercatori hanno esaminato come la soddisfazione sessuale è cambiata nel corso del tempo utilizzando i dati di un sondaggio nazionale che ha coinvolto oltre 6.000 adulti di età compresa tra i 20 e i 93 anni, raccolti tra il 1995 e il 2014. Per analizzare questa mole di informazioni, gli esperti hanno costruito alcuni grafici per studiare l’associazione tra l’età dei partecipanti e la qualità della loro vita sessuale.

Anche se all’inizio sembrava che..
Il primo modello, che ha confrontato l’età dei partecipanti con l’autovalutazione della propria vita sessuale nel corso del tempo, ha suggerito che la qualità di quest’ultima è diminuita con l’età. Il secondo modello ha trovato invece che la vita sessuale sia degli uomini sia delle donne tende a ridursi con l’invecchiamento.

Ed eccoci arrivate al fatidico ma…
Quando i ricercatori hanno ricalcolato il loro modello per vedere la frequenza dei rapporti sessuali, il controllo percepito della propria vita sessuale, le energie fisiche e mentali investite nel sesso e il numero di partner presi in considerazione (in aggiunta all’età dei partecipanti e a quando avevano preso parte al sondaggio), hanno trovato che le persone che hanno riportato elevati livelli di comfort e controllo, un buon investimento fisico e mentale, e un’alta frequenza di rapporti sessuali erano più soddisfatti della loro vita sotto le lenzuola, anche mentre invecchiavano. E quelli che hanno avuto un solo partner (che indica cioè che erano impegnati in un rapporto di coppia) erano anche più soddisfatti di quelli con due o più. Quando questi fattori erano favorevoli, la qualità della loro vita sessuale è aumentata circa dell’1,4% ogni dieci anni. I ricercatori hanno anche scoperto che quando si invecchia diventa meno importante per la soddisfazione sessuale generale quanto spesso si hanno rapporti e il controllo sulla propria vita sessuale. Ma allo stesso tempo, la quantità di energie fisiche e mentali investite in ogni rapporto è ancora vitale in chi conduce una vita sessuale appagante. Sembrerebbe che, quando si invecchia, la qualità del sesso surclassi la quantità.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*