Gravidanza: nelle ultime settimane meglio dormire sul fianco

18 ottobre, 2017 nessun commento


Share

Uno studio dell’Università di Auckland, in Nuova Zelanda, pubblicato sulla rivista The Journal of Physiology suggerisce alle donne in gravidanza che si trovano verso la fine della gestazione, di dormire sul fianco e non di schiena, per evitare problemi al feto.

Gli studiosi hanno coinvolto nella ricerca 30 mamme tra le 34 e le 38 settimane di gestazione, tutte in salute. Hanno esaminato le loro posizioni durante il sonno con una telecamera a raggi infrarossi, oltre ad analizzare anche il battito cardiaco di mamma e feto. Quando la madre dormiva sulla schiena, il feto risultava meno attivo (l’attività fetale è una misura del suo benessere), mentre così non era quando si posizionava sul lato destro o sinistro.

Inoltre, quando la madre cambiava posizione durante il sonno, spostandosi ad esempio dal lato sinistro per dormire sulla schiena, il piccolo cambiava subito stato di attività e diventava tranquillo o immobile.  “In una situazione in cui il bambino ha ad esempio una scarsa crescita, potrebbe non tollerare l’effetto del sonno materno sulla schiena – spiega Peter Stone, autore dello studio – ora ci sono prove sufficienti per consigliare alle madri di evitare di dormire in questo modo in gravidanza, non solo per i dati epidemiologici ma anche perché abbiamo mostrato che ha un effetto chiaro sul bambino”.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*