Gravidanza: partorire dopo i 30 anni allunga la vita

2 agosto, 2017 nessun commento


Share

Partorire dopo i 30 anni potrebbe riservare qualche vantaggio per la mamma, specie quando si tratta del primo parto. Infatti, le donne che hanno un figlio dopo i 30 anni sembrano essere più longeve rispetto a quelle che hanno partorito più giovani, quando erano ventenni. Lo sostiene uno studio dell’Università di Coimbra, pubblicato sul Journal of public health.

Nella ricerca sono stati messi a confronto i dati relativi al periodo tra il 2004 e il 2013 sull’aspettativa di vita delle madri dei paesi europei a 65 anni, con l’età in cui hanno avuto i loro figli. Il risultato più sorprendente è stato che più le donne concepivano il primo figlio avanti con l’età, più aumentava la loro aspettativa di vita.

Un dato che sembra in qualche modo essere confermato anche da un altro studio, pubblicato sulla rivista Menopause, secondo cui le donne diventate madri dopo i 33 anni hanno nel DNA i marcatori della longevità il triplo delle volte rispetto a chi ha partorito prima. Una spiegazione chiara di questo fenomeno però non c’è e forse può essere legata al fatto che le donne che concepiscono più tardi sono di solito benestanti e istruite, e spesso hanno stili di vita più sani.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*