Gravidanza: rischio morte nascituro dimezzato se mamma dorme su un fianco

21 novembre, 2017 nessun commento


Share

E’ bene che le donne in gravidanza si abituino a dormire su un fianco, specie quando sono nell’ultimo trimestre. Il rischio che il nascituro nasca morto si dimezza. Lo afferma uno studio pubblicato dal British Journal of Obstetrics and Gynaecology (BJOG) su oltre mille donne, secondo cui è la posizione in cui ci si addormenta a influire, mentre non è preoccupante se invece ci si sveglia sul dorso.

Lo studio
Lo studio, coordinato dall’Università di Manchester, ha analizzato 291 gravidanze che hanno avuto un esito negativo e 735 in cui invece il bimbo è nato senza problemi, chiedendo alle mamme di compilare un questionario su come dormivano.

Sui 225 bimbi nati morti ogni anno in Gran Bretagna, hanno calcolato gli autori, 130 potrebbero essere salvati se le mamme avessero dormito sul fianco. “E’ difficile stabilire con certezza perché il rischio cresce – sottolinea lo studio – ma molti dati suggeriscono che quando una donna si sdraia sul dorso il peso della pancia e del bambino combinati comprimono i vasi sanguigni, e questo può diminuire il flusso di sangue e ossigeno al bambino”.

In Gran Bretagna la Ong Tommy ha iniziato una campagna per sensibilizzare le gestanti su questo problema, e ha elaborato una serie di suggerimenti. “Mettere un cuscino dietro la schiena per favorire il sonno da un lato – si legge sul sito della campagna. Se ci si sveglia durante la notte ricordarsi di tornare a dormire su un fianco. Applicare lo stesso consiglio sulla posizione anche quando si dorme di giorno. Se ci si sveglia sul dorso durante la notte non bisogna preoccuparsi, basta girarsi sul fianco. Lo studio non ha trovato nessuna differenza se si dorme sul lato destro o sinistro”.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*