Gravidanza: troppo folato nel sangue può aumentare rischio autismo nel nascituro

13 maggio, 2016 nessun commento


Share

neonato gravidanzaL’assunzione di supplementi di acido folico e una dieta ricca di folati durante la gravidanza sono raccomandate per un corretto sviluppo neurologico del feto. Tuttavia una nuova ricerca evidenzia che livelli eccessivi di folato nel sangue materno, sembrano aumentare il rischio di autismo nel nascituro. E’ quanto suggerisce uno studio presentato all’International Meeting for Autism Research di Baltimora.

Lo studio
I ricercatori della Johns Hopkins University hanno studiato i dati di circa 1.400 bambini nati al Boston Medical Center tra il 1998 e il 2013, circa 100 dei quali hanno ricevuto poi una diagnosi di autismo. In 16 dei bambini esaminati, la mamma mostrava al momento del parto un elevato livello di folato o di vitamina B12 nel sangue. Inoltre, nel caso di livelli eccessivi, cioè pari al quadruplo dei valori medi, di entrambe le vitamine, il rischio di autismo è risultato maggiore di 17 volte. “La maggior parte delle mamme nello studio ha affermato di aver preso complessi multivitaminici – spiegano gli autori – ma non sappiamo perché alcune donne abbiano mostrato livelli così alti. Può essere dovuto al fatto che assumevano troppi supplementi mangiando contemporaneamente anche troppi cibi ‘fortificati’. O ci potrebbe essere una ragione generica che fa in modo che qualche donna assorba più folato delle altre. O potrebbe essere una combinazione di più fattori”.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*