I pericoli dei jeans skinny: danni a muscoli e nervi

30 giugno, 2015 nessun commento


Share

shutterstock_189552161I jeans super-aderenti detti skinny, ora tanto di moda fra le giovani, sono possono essere molto pericolosi poiché, in alcune posizioni, bloccano la circolazione nei polpacci con seri danni ai muscoli, ai nervi e provocano gonfiore. Un gruppo di medici australiani ha citato il caso di una donna di 35 anni che dopo aver trascorso una giornata a pulire armadietti aiutando un’amica a traslocare e quindi passando diverse ore nella stessa posizione, nel tornare a casa ha perso ogni forza nelle gambe, è caduta senza riuscire più ad alzarsi ed è stata ricoverata per quattro giorni in ospedale.

I medici dell’ospedale di Adelaide hanno dovuto tagliare i jeans per poterla trattare. ”Abbiamo osservato con sorpresa che la paziente aveva subito danni molto gravi ai nervi e ai muscoli”, riferisce il neurologo Thomas Kimber nel descrivere il caso sul Journal of Neurology, Neurosurgery and Psychiatry, definendo la paziente come “una vittima della moda”. Quando è arrivata aveva un evidente gonfiore dei polpacci. “A causa della prolungata posizione accosciata si era veramente interrotta la circolazione del sangue nei muscoli dei polpacci e di conseguenza aveva sofferto la compressione di due dei nervi maggiori delle gambe e quindi forte indebolimento”, scrive lo specialista.

La lesione ai muscoli del polpaccio ha causato il rilascio di alcune proteine nel flusso sanguigno e la donna ha dovuto essere sottoposta a fleboclisi per eliminarle e prevenire eventuali danni ai reni. Vi sono stati casi in cui i jeans molto aderenti hanno provocato lesioni ai nervi nell’inguine, ma questo è il primo caso conosciuto di danni nervosi e muscolari alle gambe sotto il ginocchio, spiega ancora Kimber. Il problema è nella natura dei jeans aderenti ma non elasticizzati, che comprimono i muscoli e i nervi. “Certamente, se dovete accovacciarvi indossando skinny jeans per qualsiasi ragione e avvertite fastidio o formicolio alle gambe, dovete rialzarvi immediatamente e cominciare a camminare per far circolare di nuovo il sangue”, è il suo consiglio.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*