Il sollevamento pesi giova alle donne anziane

24 ottobre, 2015 nessun commento


Share

shutterstock_265096832Un po’ di sollevamento pesi, anche se “leggeri”, ma praticato almeno due volte a settimana, sembra fermare l’invecchiamento del cervello. Lo dimostra uno studio condotto da Teresa Liu-Ambrose della University of British Columbia (Vancouver – Canada) pubblicato su The Journal of the American Geriatrics Society.   

La nuova ricerca è partita dall’osservazione che gli anziani, come è risaputo, hanno una ridotta massa muscolare e quindi possono avere difficoltà motorie, e mostrano anche danni a livello cerebrale, in particolare lesioni della cosiddetta sostanza bianca, ovvero nella parte del tessuto nervoso deputata ai collegamenti tra le diverse aree cerebrali. I ricercatori hanno così pensato di verificare se gli esercizi atti a potenziare la massa muscolare (sollevamento pesi) potessero anche rallentare la comparsa del deterioramento cerebrale legato all’invecchiamento.

Così sono state reclutate donne di 65-75 anni dividendole in tre gruppi: il primo doveva svolgere una volta a settimana esercizi di sollevamento pesi di modesta entità; il secondo lo stesso training ma due volte a settimana; il terzo, infine, doveva svolgere due volte a settimana esercizi di equilibrio e stretching.

Dopo un anno di osservazione, i ricercatori hanno valutato sia l’aumento della massa muscolare, sia il miglioramento della sicurezza e della velocità del passo delle anziane, sia la presenza di eventuali lesioni nel cervello.

Ebbene, è emerso che, rispetto alle coetanee, le anziane che avevano svolto gli esercizi di sollevamento pesi due volte a settimana, presentavano un aumento di massa muscolare e parallelamente un miglioramento della velocità e della sicurezza della camminata, ma anche meno danni a livello cerebrale, come se a distanza di un anno, l’invecchiamento cerebrale si fosse fermato.

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*