Italiani più sani al mondo. Pediatri, difendere il primato

23 marzo, 2017 nessun commento


Share

Dal Bloomberg Global Health Index l’Italia è emersa come il Paese più longevo e in salute di tutto il mondo e in questi giorni la notizia è ormai virale sui media. Lo studio ha analizzato 163 diverse nazioni di tutte e cinque i continenti. I pediatri italiani sono entusiasti della notizia, ma il risultato va difeso, facendo in modo che nei prossimi anni non vengano meno le caratteristiche di universalità ed equità tipiche della sanità italiana.

“E’ un ottima notizia che accogliamo con enorme piacere e soddisfazione – spiega infatti Giampietro Chiamenti Presidente Nazionale della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP). Secondo la ricerca internazionale infatti un bambino che nasce nella Penisola ha un’aspettativa di vita di 80 anni. Si tratta di un dato importante che, come ha evidenziato il Ministro Beatrice Lorenzin, è determinato anche dall’assoluta qualità del nostro sistema sanitario nazionale”.

“Se vogliamo continuare ad avere questo prestigioso primato – aggiunge Chiamenti – è però necessario fare in modo che nei prossimi anni non vengano meno le caratteristiche di universalità ed equità tipiche della nostra sanità. Il ruolo e le funzioni del pediatra di famiglia sulla prevenzione possono essere rafforzati. Anche noi, possiamo garantire e salvaguardare il benessere di tutta lo società. Più i giovani crescono in salute e meno problemi avranno da adulti e anziani. E questo principio vale ancora di più in un Paese sempre più longevo come il nostro”.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*