L’esercizio fisico da solo non aiuta a perdere peso!

20 agosto, 2015 nessun commento


Share

shutterstock_288047381L’attività fisica ha molti effetti benefici per la salute, che vanno dalla riduzione del rischio di malattie cardiache, diabete e cancro, al miglioramento della salute mentale e dell’umore. Ma contrariamente alla credenza comune, l’esercizio fisico da solo non aiuta a perdere peso.

Questa è la conclusione cui sono giunti gli studiosi Richard S. Cooper e Amy Luca, della Loyola University Chicago Stritch School of Medicine.

“L’attività fisica è di fondamentale importanza per migliorare i livelli di salute e il benessere generale, ma ci sono prove limitate che suggeriscono possa smorzare l’ondata di obesità”, hanno scritto Luca e Cooper sull’International Journal of Epidemiology.

Cooper e Luke hanno studiato il legame tra attività fisica e l’obesità per anni. Quando hanno iniziato la loro ricerca, sono partiti da presupposto che l’attività fisica potrebbe rivelarsi la chiave per perdere peso. Ma le prove hanno dimostrato che il presupposto era sbagliato.

Se si aumenta l’attività fisica, aumenta l’appetito e si compensa mangiando più cibo. Quindi, con o senza aumentare l’attività fisica, il controllo delle calorie resta la chiave per perdere o mantenere il peso.

“Questa è la parte cruciale per i messaggi sulla salute pubblica, e non è apprezzata nelle raccomandazioni ad essere più attivi, salire le scale e mangiare più frutta e verdura”, hanno aggiunto Cooper e Luke. “La prescrizione deve essere precisa: c’è solo un modo efficace per perdere peso – mangiare meno calorie.”

L’industria alimentare ha cercato di distogliere l’attenzione dal consumo di calorie, promuovendo la teoria che la mancanza di esercizio fisico è una delle principali cause di obesità. Ad esempio, il New York Times ha recentemente riportato che la Coca-Cola company, il più grande produttore al mondo di bevande zuccherate, “sta sostenendo una nuova soluzione ‘basata sulla scienza’ per la crisi di obesità: per mantenere un peso sano, fare più esercizio e preoccuparsi meno di tagliare le calorie. ”

Luca e Cooper  hanno spiegato in dettaglio gli elementi delle prove che l’attività fisica non è la chiave per perdere peso. Ecco alcuni esempi:

  • Spesso si sostiene che i tassi di obesità ridotti in Africa, India e Cina siano dovuti in parte a estenuanti routine di lavoro quotidiano. Ma le prove non supportano questa nozione. Ad esempio, gli afro-americani tendono a pesare più dei nigeriani. Ma gli studi del Dr. Luke e colleghi hanno scoperto che i nigeriani non bruciano più calorie attraverso l’attività fisica rispetto gli afro-americani.
  • Numerosi studi clinici hanno scoperto che l’esercizio fisico abbinato alla restrizione calorica raggiunge praticamente la stessa perdita di peso come la restrizione calorica da sola.
  • Studi osservazionali mostrano che non vi è alcuna associazione tra dispendio energetico e la successiva variazione di peso.
  • Una piccolissima parte della popolazione degli Stati Uniti si impegna a un livello sufficientemente elevato di dispendio energetico per influenzare l’equilibrio energetico a lungo termine.

“Mentre l’attività fisica dà molti vantaggi, molteplici linee di evidenza possono portare alla conclusione che un aumento dell’attività fisica sia compensato da un aumento dell’apporto calorico, a meno che si faccia uno sforzo cosciente per limitare tale risposta compensatoria”, hanno concluso Cooper e Luca.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*