Natale: ortopedici, nelle Feste bimbi stiano all’aria aperta

Condividi:

Bambini e ragazzi lontani, da troppi mesi, da palestre piscine, ma anche da cortili e piazze, e che passano sempre più tempo davanti a uno schermo. La pandemia rischia di avere conseguenze indirette molto importanti sui giovani, costretti in questi mesi a diminuire significativamente le interazioni sociali, la vita all’aria aperta, e l’attività fisica. È l’allarme lanciato dalla Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (Siot), che invita le famiglie a sfruttare le vacanze natalizie per riportare i ragazzi all’aria aperta, allo sport, ma anche al gioco e divertimento, per contrastare i possibili effetti negativi dovuti alla sedentarietà.

Per gli ortopedici i ragazzi delle superiori svolgono le lezioni in Dad rimanendo spesso collegati ore ed ore, anche per svago, “con conseguenze note, come aumento del peso, cefalea, ma anche perdita di peso, insonnia, problemi alla vista, instabilità emotiva”. Mentre i piu’  piccoli, pur continuando ad andare a scuola, ” hanno dovuto fare a meno delle ore di educazione fisica e sport, aumentando la sedentarieta’  e, molto spesso, a mantenere a scuola posizioni scorrette e scomposte per seguire le lezioni”.

Cambiate poi le abitudini alimentari: per i piu’ grandi lo sfogo da ‘merendina’ spiega la Siot “rischia di divenire un’abitudine che, associata ad una quotidianita’  senza movimento, porta a malnutrizione, perdita di tono muscolare e di coordinamento motorio”. Anche per questo è fondamentale che i bambini sfruttino le imminenti vacanze facendo esercizio quotidiano, anche semplicemente trascorrendo molto piu’  tempo all’aria aperta, non necessariamente per praticare uno sport ma anche per dedicarsi al gioco e al semplice movimento. “Andare a spasso con i figli – conclude Paolo Tranquilli Leali, presidente Siot –  sempre nel rispetto del distanziamento sociale, fare camminate, andare in bicicletta, ballare, giocare, fare giardinaggio e lavori in casa. È così che i genitori possono contribuire a scaricare le tensioni ed aumentare le energie e lo stato di benessere generale dei propri figli”.

Articoli correlati

Lascia un commento

*