Nervo trigemino: antiossidanti del mais rosso per ridurre dolore

8 novembre, 2018 nessun commento


Share

Le antocianine, degli speciali antiossidanti derivanti dal mais rosso, potrebbero rappresentare un’alternativa valida per ridurre il dolore provocato dall’infiammazione del nervo trigemino. A suggerirlo è uno studio dell’Università Statale di Milano, pubblicato sulla rivista Frontiers in Cellular Neuroscience, coordinato da Stefania Ceruti, del gruppo di Maria Pia Abbracchio, e da Katia Petroni, insieme a Chiara Tonelli.

Lo studio è stato condotto su topolini con dolore infiammatorio oro-facciale, a cui è stato somministrato un estratto di mais rosso ricco di antocianine, componenti dalle proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie. “L’assunzione di mais rosso – spiega Ceruti – ha mostratola stessa efficacia dell’aspirina nel ridurre lo sviluppo del dolore infiammatorio trigeminale”, con un parziale effetto sinergico quando l’estratto e il farmaco vengono somministrati insieme.

Il dolore infiammatorio che coinvolge il nervo trigemino è una condizione altamente debilitante, caratterizzato da attacchi ricorrenti che peggiorano la qualità della vita. La terapia oggi in uso si basa sui farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), non privi di effetti collaterali e non efficaci su tutti i pazienti. “Tramite esperimenti sulle cellule nervose (implicate nella genesi del dolore) – spiega Petroni – si è visto che le antocianine contenute nel mais rosso promuovono la riduzione di molecole pro-infiammatorie e l’aumento di molecole anti-infiammatorie, che accompagnano i cambiamenti della morfologia di queste cellule”.

La prospettiva è che l’estratto di mais rosso diventi un integratore privo di effetti collaterali da abbinare alle attuali terapie farmacologiche, come preventivo o come co-adiuvante al trattamento, per ridurre il dosaggio dei farmaci.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*