Obesità: ossitocina aiuta le donne a contrastarla

5 aprile, 2016 nessun commento


Share

obesitàL’ossitocina, il cosiddetto ‘ormone dell’amore’, potrebbe essere nuova arma contro l’obesità. Come era stato già scoperto, l’ossitocina, potrebbe essere d’aiuto a ridurre l’apporto di calorie, assunta sotto forma di spray nasale, ma ora gli studiosi spiegano che potrebbe portare anche ad un maggiore controllo dell’impulsività. Questo è quanto emerge da uno studio pilota del Massachusetts General Hospital, negli Stati Uniti, presentato al novantottesimo meeting annuale della Endocrine Society a Boston.

Lo studio
Lo studio ha coinvolto 10 persone obese o sovrappeso, che si sono sottoposte a specifici test psicologici che prevedevano un particolare ‘segnale di stop’ che i partecipanti all’esperimento dovevano inviare ogni volta che vedevano una determinata immagine sullo schermo del pc. In una seconda fase lo stesso input allo ‘stop’ doveva essere inviato in circostanze che richiedevano un maggiore autocontrollo per attendere il momento giusto. L’esperimento è stato ripetuto due volte: 15 minuti dopo aver ricevuto l’ossitocina in una sola dose tramite spray nasale, oppure un placebo. Dai risultati è emerso che chi aveva ricevuto l’ormone dell’amore era più propenso a spingere meno di frequente il bottone dello stop quando non doveva farlo, riuscendo quindi a controllare meglio il proprio comportamento. Gli studiosi spiegano che sono necessari ulteriori approfondimenti per capire esattamente come l’impatto sull’autocontrollo dell’ossitocina regoli l’apporto di cibo, ma questi risultati preliminari sono incoraggianti.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*