Occhi: arrivano le lenti oftalmiche ad hoc per il riposo dopo le lenti a contatto

29 maggio, 2017 nessun commento


Share

Tutto il giorno davanti ad un monitor, che sia quello del computer in ufficio o quello dell’iPad o del telefonino, indossando lenti a contatto e una volta tolte l’occhiale indossato non è quello appropriato. Questo è solo uno dei motivi di grande stress a cui sono sottoposti gli occhi dei 4 milioni di italiani che portano lenti a contatto per periodi prolungati di tempo mettendo così a dura prova i propri occhi con conseguente affaticamento visivo, senso di abbagliamento e dolori.

La soluzione però risiede in lenti oftalmiche specifiche pensate proprio per gli abituè delle lenti a contatto. Sono le lenti EnergizeMe, realizzate da Zeiss, le prime create proprio per soddisfare le esigenze visive di chi utilizza lenti a contatto e sente la necessità di dare sollievo agli occhi dopo il loro uso, soprattutto in caso di intenso utilizzo di dispositivi digitali.

Le componenti che le rendono diverse da un normale occhiale sono tre:
Innovativo design, sviluppato studiando il comportamento visivo dei portatori di lenti a contatto: essendo abituati all’orbita di un occhiale da vista che limita i campi di visione, chi indossa le lenti a contatto compie una serie di movimenti del capo più dinamici rispetto a chi possiede lenti oftalmiche

Tecnologia Digital Inside ottimizza le aree di visione integrando la distanza di lettura di stampati – tenuti mediamente ad una distanza di 40cm – con quella di dispositivi digitali – 30cm, contribuendo così a diminuire l’affaticamento visivo. Il risultato sono lenti perfettamente equilibrate in tutte le aree di visione, ma con una performance aggiuntiva nella performance del vicino

DuraVision® BlueProtect è un trattamento antiriflesso specifico, ideale per chi passa la maggior parte del tempo in interni esposto alla luce blu generata dagli schermi dei dispositivi a LED quali TV, computer o tablet. ZEISS DuraVision® BlueProtect riflette la parte di luce blu nociva proveniente da queste sorgenti, garantendo comunque una corretta percezione dei contrasti e salvaguardando la sua preziosa funzione di regolatore dei cicli sonno-veglia

“Le 5 regole d’oro suggerite dall’American Academy of Ophthalmology sono: effettuare visite mediche oculistiche periodiche; mantenere una distanza di circa 60 cm dal monitor del computer, con posizione di sguardo leggermente verso il basso; utilizzare eventuali filtri dei dispositivi che ne riducano la luminosità; effettuare delle pause seguendo la regola del 20-20-20 – ogni 20 minuti, fissare un oggetto a 20 piedi (6 metri), per almeno 20 secondi; per chi indossa lenti a contatto per periodi prolungati, alternarle con gli occhiali da vista”, ricorda Andrea Giani, Medico Chirurgo specialista in Oftalmologia e Ricercatore presso l’Università degli Studi di Milano. “E, quando si sceglie la lente dell’occhiale, farsi consigliare da un esperto su quali siano le caratteristiche più adatte alle proprie esigenze”.

Zeiss, con questo nuovo prodotto, vuole lanciare una nuova filosofia per prendersi cura dei propri occhi.
Alle beauty routine che ogni giorno caratterizzano il benessere del nostro corpo, abbinare le buone pratiche di “eye care routine”: le cinque regole d’oro indicate dall’esperto alle quali bisogna aggiungere anche Zeiss EnergizeMe. Il benessere visivo è fondamentale per vivere a pieno la vita di ogni giorno: prendersi cura dei propri occhi significa garantire la salute della nostra finestra sul mondo e questo deve avvenire in ogni momento della giornata.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*