Perché è tanto difficile perdere peso?

27 novembre, 2015 nessun commento


Share

shutterstock_284339984Più grasso si accumula nel corpo, più il corpo sembra produrre una proteina che inibisce la capacità di bruciare i grassi,  come suggerisce una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Nature Communication.

La maggior parte delle cellule adipose nel corpo è deputata ad immagazzinare l’energia in eccesso e rilasciarla quando è necessario, ma alcuni tipi di cellule adipose, conosciute come “adipociti bruni”, hanno come funzione principale il processo della termogenesi che genera calore per mantenere caldo il corpo. Tuttavia, alcuni ricercatori del Wellcome Trust-Medical Research Council Institute of Metabolic Sciences, presso l’Università di Cambridge, Regno Unito e della Toho University, in Giappone, hanno dimostrato che una proteina presente nel corpo, conosciuta come sLR11, sarebbe in grado di reprimere questo processo.

I ricercatori hanno osservato che i topi in cui mancava il gene per la produzione di questa proteina erano molto più resistenti all’aumento di peso. Tutti i topi, ma anche gli esseri umani, tendono ad aumentare lievemente il loro tasso metabolico quando passano da una dieta a basso contenuto calorico a una con più calorie, ma i topi privi del gene hanno risposto con un notevole aumento del tasso metabolico e questo potrebbe voler dire che sono stati in grado di bruciare le calorie più velocemente.

Quando i ricercatori hanno esaminato i livelli di sLR11 nell’uomo, hanno trovato che i livelli della proteina nel sangue circolante erano correlati con la massa totale del grasso corporeo. In altre parole, maggiore è il livello della proteina, maggiore è la massa grassa totale.

Andrew Whittle, primo autore dello studio, ha dichiarato: “La nostra scoperta potrebbe aiutare a spiegare il motivo per cui le persone in sovrappeso trovano incredibilmente difficile perdere peso. Il grasso che hanno immagazzinato sta lottando attivamente, a livello molecolare, contro i loro sforzi per bruciarlo”.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*