Più potassio nella dieta dei diabetici

Condividi:

shutterstock_260498330Le diete ricche di potassio, possono aiutare a proteggere la salute del cuore e dei reni delle persone con diabete di tipo 2, secondo uno studio che comparirà nel prossimo numero della rivista Clinical Journal of American Society of Nephrology (Cjasn).

Come è noto, le persone con diabete di tipo 2 hanno una maggiore probabilità di sviluppare l’insufficienza renale e le malattie cardiache. Per verificare se il sodio e il potassio assunti con la dieta possano essere legati a questi rischi, Shin-ichi Araki e i suoi colleghi (Shiga University of Medical Science – Giappone) hanno osservato un gruppo di 623 pazienti con diabete di tipo 2 senza problemi renali al tempo dell’arruolamento. I pazienti sono stati arruolati tra il 1996 e il 2003 e sono stati seguiti fino al 2013. Osservando nel tempo questi pazienti, i ricercatori hanno evidenziato che i livelli più elevati di potassio ritrovati nelle urine, che sono strettamente legati al potassio assunto con gli alimenti, erano collegati con un più lento declino della funzione renale e una minore incidenza di complicazioni cardiovascolari. I livelli di sodio nelle urine, invece, non erano associati a problemi di salute del rene o del cuore, durante il periodo dell’osservazione.

“Per la maggior parte delle persone diabetiche, la parte più impegnativa di un piano dietetico di trattamento è individuare che cosa mangiare. I risultati del nostro studio evidenziano l’importanza di una dieta con alimenti ad alto contenuto di potassio nella terapia nutrizionale del diabete”, ha detto il dottor Araki.

Articoli correlati

Lascia un commento

*