Pressione alta: il rischio si riduce facendo spesso la sauna

3 ottobre, 2017 nessun commento


Share

Per gli amanti della sauna c’è un motivo in più per continuare a farla: le saune frequenti possono essere di aiuto per ridurre il rischio di pressione alta. Farle quattro-sette volte a settimana riduce le possibilità di sviluppare ipertensione del 50% rispetto a chi le fa una volta sola. A evidenziarlo è uno studio della University of Eastern Finland, pubblicato su American Journal of Hypertension.

I ricercatori hanno preso in esame 1.621 uomini di mezza età, nell’ambito di uno studio denominato Kuopio Ischaemic Heart Disease Risk Factor Study, sui fattori di rischio cardiovascolari.

I partecipanti avevano un’ipertensione diagnosticata o una pressione su valori normali. Sono stati divisi in tre gruppi: quelli che facevano la sauna una volta a settimana, due-tre volte, oppure dalle quattro alle sette volte. Durante un follow-up, un periodo in cui sono stati seguiti, di circa 22 anni, il 15,5% dei partecipanti ha sviluppato un’ipertensione clinicamente definita. Il rischio di pressione alta, invece, risultava diminuito del 24% tra gli uomini che facevano la sauna 2-3 volte la settimana e del 46% in coloro che la facevano 4-7 volte a settimana.

Secondo gli studiosi, la sauna può diminuire la pressione sanguigna attraverso diversi meccanismi biologici: durante la sauna, la temperatura corporea può salire fino a 90°C, causando la dilatazione dei vasi sanguigni. Non solo: fare la sauna regolarmente migliora la funzione endoteliale, cioè quella dello strato interno dei vasi sanguigni, cosa che ha effetti benefici sulla pressione arteriosa. Il sudore, a sua volta, fa rimuovere fluidi dal corpo, un fattore che contribuisce a ridurre i livelli di pressione. Inoltre, il bagno in sauna  provoca rilassamento complessivo del corpo e della mente.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*