Ragù con placenta?! No, grazie!

12 giugno, 2015 nessun commento


Share

timthumb (10)Sughi a base di placenta, verdure e placenta, spaghetti al ragù di placenta, pane e placenta: niente di invitante anche solo a pensarci. Eppure sono ricette in voga negli Stati Uniti, dove mangiare la propria placenta sopratutto tra le star, va molto di moda. Ora però una ricerca pubblicata su Archives of Women’s Mental Health, sostiene che questa pratica, che esiste nel mondo dei mammiferi placentati, e per la prima volta praticata dalle donne Usa durante gli anni ’70,  oggi non avrebbe più i benefici dimostrati in passato.

Gli studiosi della Northwestern University hanno revisionato 10 studi, arrivando alla conclusione che non ci sono dati che possono supportare la tesi dei benefici riportati nell’ingerire la placenta: dalla prevenzione della depressione post partum, dei dolori, alla pelle più elastica, o a un miglioramento dell’allattamento e della salute
in generale.

In più – spiegano gli studiosi – il vero problema è che non sono state svolte ricerche per comprendere a fondo i rischi: “Ci sono un sacco di rapporti soggettivi da parte di donne che l’hanno mangiata, ma  non c’è stata alcuna ricerca sistematica che indaga sui reali benefici o i rischi dell’ingestione di placenta” – spiega Crystal Clark, psichiatra, che si è dedicata ad approfondire questo tema dopo specifiche domande da parte di alcune sue pazienti sull’argomento”.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*