Reazioni allergiche al cibo o dermatite atopica? Diagnosi differenziale accurata permette migliore gestione

Condividi:

Secondo uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Dermatology, è fortemente auspicabile un maggiore consenso sul ruolo della dieta nelle persone che soffrono di dermatite atopica da parte dei sanitari, in modo da migliorare la gestione della malattia.

Da tempo si è capito che la dieta ha un’intricata associazione con la dermatite atopica, anche se molto rimane da chiarire.

“La disfunzione della barriera cutanea, con disbiosi e conseguente compromissione della tolleranza immunitaria, è probabilmente alla base della patogenesi della dermatite atopica e delle allergie alimentari che a volte si presentano insieme alla dermatite” spiega Andrea Rustad, della Northwestern University, Chicago, primo nome dello studio.

Esiste una vasta gamma di possibili reazioni cutanee al cibo, che complicano la diagnosi e la comprensione delle allergie alimentari. Molti pazienti, genitori e medici sospettano erroneamente che la dieta sia causa dei sintomi della dermatite atopica e molti hanno provato diete di eliminazione. Ciò spesso porta a un’etichettatura imprecisa delle allergie alimentari, contribuendo a una pericolosa spirale di test inappropriati, rinvii e cambiamenti nella dieta.

Gli esperti hanno visto che come effetto di tutto questo talvolta vengono trascurati gli elementi essenziali del trattamento della dermatite atopica, in quanto si tende a dare la colpa delle reazioni allergiche solo ad alimenti.

Am J Clin Dermatol. 2021 Oct 23. doi: 10.1007/s40257-021-00647-y.

Articoli correlati

Lascia un commento

*