Obesità come una dipendenza da cibo

Condividi:

Da un comunicato dell’European College of Neuropsychopharmacology (ECNP) si evidenzia che un gruppo internazionale di ricercatori ha scoperto che il “desiderio ardente” di cibo attiva diverse reti di neurotrasmissione del cervello, nelle persone di peso normale e negli obesi. Ciò indica che la tendenza a volere cibo potrebbe essere sostenuta da un circuito “strettamente collegato” di segnali nel cervello di pazienti…

Leggi

Pilates: l’alleato dell’equilibrio e contro il mal di schiena

Condividi:

Un aiuto alle donne anziane che soffrono di mal di schiena cronico e che hanno problemi di equilibrio arriva dal pilates. A rivelarlo è uno studio spagnolo, dell’Università di Jaen, pubblicato sulla rivista Maturitas. I ricercatori hanno preso in esame, per sei settimane, 97 donne, di un’età media di 71 anni, offrendo a tutte loro fisioterapia due volte a settimana con 40 minuti di stimolazione motoria e…

Leggi

Il rischio di sovrappeso aumenta nelle primogenite

Condividi:

Le femmine primogenite sembrano avere maggiori probabilità di sovrappeso e obesità da adulte rispetto alle loro sorelle seconde nate, secondo quanto riportato nel più ampio studio realizzato fino ad ora sulle donne e pubblicato online sul Journal of Epidemiology e Community Health. I risultati della ricerca hanno indotto i ricercatori a riflettere se riducendo le dimensioni della famiglia, potrebbe essere…

Leggi

Aminoacidi e salute cardiovascolare

Condividi:

Mangiare cibi ricchi di alcuni aminoacidi potrebbe essere salutare per il cuore e le arterie, come smettere di fumare o aumentare l’attività fisica, secondo un nuovo studio della University of East Anglia (UEA – UK). Un nuovo studio pubblicato sul  Journal of Nutrition rivela che le persone che mangiano alti livelli di alcuni aminoacidi (le unità più piccole che compongono…

Leggi

Dieta mediterranea: i colori della salute!

Condividi:

Il segreto dei molti effetti benefici della dieta mediterranea starebbe anche nei colori. Il merito è degli antociani, molecole che determinano la colorazione dal rosso al blu di frutta e verdura e che possono contribuire alla prevenzione di malattie cronico-degenerative connesse alla produzione di radicali liberi. Lo rivela uno studio di due ricercatori del dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di…

Leggi

L’obesità è uno dei 9 fattori di rischio per l’Alzheimer

Condividi:

Obesità, depressione, pressione arteriosa oscillante tra valori alti e bassi, diabete di tipo 2 (negli asiatici), fragilità, abitudine al fumo, basso livello d’istruzione. Ma anche la restrizione delle arterie carotidee (che portano il sangue al cervello – arteriosclerosi) o alti livelli di omocisteina nel sangue (un aminoacido il cui metabolismo viene regolato, dall’azione di enzimi e vitamine come acido folico e…

Leggi

Scoperto il meccanismo che regola il gene dell’obesità!

Condividi:

Dall’America arriva finalmente un nuovo approccio per prevenire e forse anche curare l’obesità, grazie ad uno studio condotto da ricercatori del MIT e della Harvard Medical School e pubblicato sul New England Journal of Medicine. Analizzando il circuito cellulare che si trova alla basse dell’associazione genetica con l’obesità, i ricercatori hanno svelato un nuovo percorso che controlla il metabolismo umano…

Leggi

Curcuma e dieta per contrastare diabete e obesità

Condividi:

Aggiungere curcumina a un regime dietetico corretto migliora dal 20 al 40% i valori di alcuni parametri ematici associati a diabete e obesità, come l’emoglobina glicata, trigliceridi, colesterolo e intereluchina 6. A dimostrarlo sono i primi risultati di uno studio italiano illustrato all’Expo da Rolando Alessio Bolognino, docente del master in Scienze della Nutrizione e Dietetica Clinica dell’Università La Sapienza e…

Leggi

Prevenire i postumi di una sbornia con un centrifugato di pera?!

Condividi:

Bere succo di pera o mangiare molte pere, per prevenire i fastidiosi postumi di una sbornia. E’ la raccomandazione di uno studio dell’ente nazionale di ricerca australiano, che annovera fra gli effetti benefici di questo frutto la capacità di abbassare il tasso alcoolico nel sangue. “Non serve tuttavia abbuffarsi del frutto o del suo succo dopo aver bevuto troppo” – spiega…

Leggi

Peperoncino: un aiuto contro l’obesità!?

Condividi:

Un recettore contenuto nei peperoncini potrebbe offrire la chiave per mangiare meno, perdere peso e quindi aiutare a contrastare l’obesità. Alcuni ricercatori dell’Adelaide University in Australia hanno studiato su topi di laboratorio il meccanismo con cui il recettore chiamato TRPV1 può attivare le vie di neurotrasmissione dei segnali di sazietà dallo stomaco al cervello. Hanno anche scoperto come le diete ad elevato…

Leggi

Più attenzione ai bambini che rifiutano il cibo!

Condividi:

Mangiare troppo poco e pochi tipi di cibo è un problema comune nei bambini, ma può portare a una cattiva nutrizione, conflitti familiari e genitori frustrati. Anche se molte famiglie ritengono che si possa considerare come una fase, un nuovo studio dimostra che il rifiuto  del cibo coincide spesso con gravi problemi dell’infanzia, come la depressione e l’ansia, che possono…

Leggi

Alcol: ne basta poco per rischiare il cancro

Condividi:

Bere alcolici, anche se moderatamente (fino a un bicchiere al giorno per le donne e fino a due bicchieri al giorno per gli uomini) è stato associato a un aumentato del rischio di alcuni tumori alcol-correlati nelle donne e negli uomini fumatori, suggerisce un grande studio pubblicato sul British Medical Journal . Nel complesso, bere poco o moderatamente è stato…

Leggi

L’esercizio fisico da solo non aiuta a perdere peso!

Condividi:

L’attività fisica ha molti effetti benefici per la salute, che vanno dalla riduzione del rischio di malattie cardiache, diabete e cancro, al miglioramento della salute mentale e dell’umore. Ma contrariamente alla credenza comune, l’esercizio fisico da solo non aiuta a perdere peso. Questa è la conclusione cui sono giunti gli studiosi Richard S. Cooper e Amy Luca, della Loyola University…

Leggi

Grassi alimentari sul banco degli imputati: assolti i saturi!?

Condividi:

Una revisione degli studi finora pubblicati, ha evidenziato che i grassi trans sono associati a un maggiore rischio di morte e di malattia coronarica, ma i grassi saturi non sono associati a un aumentato rischio di morte, malattie cardiache, ictus, o diabete di tipo 2. I risultati sono stati pubblicati dal British Medical Journal (BMJ). L’autore è Russell de Souza,…

Leggi

I bambini che mangiano più pesce sono più snelli

Condividi:

I bambini che riferiscono di mangiare più acidi grassi polinsaturi (PUFA), che si trovano in noci, semi e pesci grassi, e consumano un più alto rapporto tra PUFA e acidi grassi saturi, sono risultati più magri, hanno meno grasso corporeo e meno adiposità addominale. Questo è il risultato di uno studio pubblicato sulla rivista The Journal of Nutrition e condotto…

Leggi

Bambini in forma “più forti” in matematica

Condividi:

Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista PlosOne, rivela che i bambini di 9-10 anni, che sono in forma fisicamente, tendono ad avere la materia grigia significativamente più sottile e sono migliori nei test di matematica, rispetto ai loro coetanei non in forma. Ina altre parole l’assottigliamento dello strato più esterno della membrana delle cellule cerebrali sarebbe associato a una migliore…

Leggi

Esporsi al sole, con moderazione, fa bene alla salute!

Condividi:

Nonostante le attuali tendenze culturali raccomandino di evitare il sole, l’esposizione ai raggi UV, come dimostrato da diversi studi, non solo fornisce i benefici della produzione di vitamina D, ma anche molti altri vantaggi per la salute non legati alla vitamina D. Questo è quanto è stato riportato, in sostanza, in un nuovo documento di consenso sull’importanza di esporsi ai…

Leggi