Se cervello di mamma e bimbo sono “connessi”, il bebè impara meglio

Condividi:

mamma e bambinaSe cervello di mamma e bambino sono in sintonia, il piccolo impara meglio ed è più attento e recettivo al mondo che lo circonda. Anticipati dalla BBC Health online, sono i risultati preliminari di un progetto di ricerca in corso e di retto da Victoria Loeng della Cambridge University.

Il progetto consiste nel registrare le onde cerebrali di bebè mentre interagiscono con la mamma, usando una specie di caschetto con elettrodi che capta le onde. In questo modo si vede a quale tipologia di onde corrisponde l’interazione più fruttuosa con la mamma e l’apprendimento.

Gli esperti hanno visto così che è quando onde neurali materne e del bambino sono sincrone (lo stesso tipo di onda allo stesso momento) il bambino apprende meglio ed è più attento nel gioco con la mamma.

Infine hanno visto che questa sincronia si verifica in modo particolare quando la mamma canta canzoncine e filastrocche o parla al bimbo in “maternese”, il linguaggio del bebè con voce dolce e cantilenosa. Il progetto va avanti per svelare i misteri del cervello del bebè e vedere cosa lo fa sviluppare al meglio.

Articoli correlati

Lascia un commento

*