Sonno “cattivo” per due persone su tre

30 settembre, 2016 nessun commento


Share

insonniaMoltissimi sono alla ricerca del segreto del vero riposo, agognato e insufficiente per oltre due persone su tre nel mondo. Ora forse una soluzione c’è, ed è un po’ l’uovo di Colombo: fare attività da soli, ad esempio leggere, ascoltare musica o stare per conto proprio anche senza far nulla di particolare. Lo rivela un’indagine che ha coinvolto oltre 18 mila persone in 134 paesi ed è stata condotta da esperti della Durham University (GB). Alla carenza di riposo – lamentata dal 68% del campione che ha dichiarato di non riposarsi mai abbastanza – corrisponde un basso livello di benessere individuale; al contrario, coloro che si dichiarano soddisfatti di quanto riposano, mostrano un  livello di benessere doppio.

Le attività riposanti
Quanto alle attività giudicate più riposanti dagli intervistati, le prime cinque in classifica sono attività da svolgersi in solitudine: leggere (attività più risposante per il 58% degli intervistati); stare immersi nella natura (53,1%); stare per conto proprio (52,1%); ascoltare musica (40.6%); non fare nulla di particolare (40%). ” È interessante che tra le attività considerate più riposanti ci sono quelle da svolgere da soli. Forse da considerare non sono solo le ore totali dedicate al riposo, ma anche i ritmi del nostro lavoro, e il tempo che trascorriamo soli o con gli altri”, spiega la principale autrice del lavoro Felicity Callard. ”Il benessere individuale, inoltre, è intimamente correlato con la capacità di riposarsi. Questi risultati contrastano lo stereotipo che il riposo è segno di pigrizia”. Il Rest Test è stato progettato da Hubbub, un consorzio internazionale di scienziati; i risultati finali dell’indagine saranno pubblicati il prossimo anno.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*