Stress da rientro: 3 italiani su 4 lo combattono mangiando pesce

4 settembre, 2017 nessun commento


Share

Per prolungare i benefici dell’estate e arrivare in forma al cambio di stagione, tre italiani su quattro pensano di combattere lo stress da rientro anche a tavola seguendo una dieta equilibrata, ma senza troppe rinunce. C’è anche chi fa programmi per una prossima vacanza, chi coltiva nuovi hobby, chi si coccola facendosi consegnare pranzi o cene a domicilio, meglio se a base di prodotti ittici. E’ quanto emerge da un’indagine on line condotta da Federcoopesca- Confcooperative nella scorsa settimana.

Secondo l’associazione il 75% degli italiani come dieta dopo le vacanze sceglie frutta, verdura in abbondanza e le proteine del pesce, che non sono tutti uguali. Chi, infatti, ha accumulato qualche chilo di troppo durante le vacanze deve puntare sulle specie ittiche più light, con un contenuto di grassi inferiore all’1%, come nasello, orata, razza, gamberi d’acqua dolce e polpi.

Per recuperare un giusto equilibrio sonno-veglia e favorire un buon riposo ottimi sono i pesci più grassi, sottolinea Federcoopesca, perché la vitamina D e gli omega 3 contenuti sono un toccasana per prevenire l’insonnia. Sì, quindi, al pesce azzurro, alle trote, al tonno, allo sgombro e alle anguille.

Quanto alla cottura al forno è la più consigliabile in assoluto perché, a differenza di quanto accade con la bollitura o la cottura a vapore, preserva meglio anche il contenuto di sali minerali e non intacca, se non marginalmente, l’apporto di vitamina D.

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*