Studio USA: tasso di disoccupazione ‘pesa’ sui bambini

6 giugno, 2016 nessun commento


Share

obesitàUno studio statunitense ha evidenziato che per ogni punto percentuale in più di disoccupazione, aumenta di 4 punti il rischio di sovrappeso di un bambino in età scolare. Nello studio, pubblicato sul Journal of Epidemiology and Community Health e condotto da Vanessa Oddo della John Hopkins University di Baltimora, si sottolinea come la recessione e la disoccupazione, influenzando nel breve termine il peso dei bambini, possano comportare conseguenze importanti anche nel lungo termine, puntando il dito sul fatto che un bambino sovrappeso diventerà un adulto sovrappeso, con tutto ciò che ne deriva in termini di salute.

Lo studio
Vanessa Oddo ha considerato un campione di 1,7 milioni di bambini e ragazzi in età scolare il cui peso è stato seguito negli anni cruciali della crisi, tra 2008 e 2012. E’ emerso che nel 2008, ovvero all’inizio della crisi economica, il 28% dei bambini era sovrappeso. Questa quota è salita al 40% nel 2009, assestandosi al 37% nel 2012. Gli esperti hanno calcolato che per un tasso di disoccupazione medio del 5,4% in quel periodo, il rischio di obesità infantile e giovanile è salito del 21%.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*