Allergie alimentari: scoperti i batteri che le favoriscono

Condividi:

Circa 17 milioni di persone in Europa con allergia alimentare con una maggiore incidenza nei bambini rispetto agli adulti. Tre milioni sono italiani, una cifra quasi raddoppiata nel giro dell’ultimo decennio. Nello stesso periodo di tempo il numero di bambini che hanno richiesto un accesso in Pronto Soccorso per reazioni allergiche gravi indotte da alimenti è aumentato del 500%. Una…

Leggi

Allergie alimentari esplodono sulla tavola delle feste

Condividi:

La tavola delle feste, colorata e piena di cose buone, può diventare un pericolo per le molte persone che soffrono di allergie. Le festività, infatti, portano sulle tavole alimenti meno utilizzati usualmente ma che sono le principali cause di allergie alimentari: dalla frutta secca ed esotica, ai crostacei, ai pesci, dai dolci ai molluschi. “Le allergie alimentari sono un problema…

Leggi

Intolleranze alimentari: troppi “fake test”

Condividi:

In tema di allergie e intolleranze alimentari sono troppi i test ‘farlocchi’ che millantano la risoluzione di ogni problema. Per questo il proliferare di test privi di fondamento scientifico, come il Dria, quello di neutralizzazione, la kinesiologia applicata, la biorisonanza, l’analisi del capello, l’iridologia, ha spinto la Società italiana immunologia e allergologia pediatrica (Siaip) a produrre un documento in cui…

Leggi

Allergie alimentari? In futuro basterà un cerotto

Condividi:

Come è ormai risaputo, oggi chi soffre di allergie alimentari si può ‘vaccinare’, o meglio ‘desensibilizzare’ con l’esposizione a quantità controllate dell’allergene: in pratica basta assumerlo per bocca a piccole dosi, sempre sotto controllo dello specialista. Ebbene dal concetto, nato peraltro in Italia, di ‘immunizzazione orale’ si potrebbe passare presto a quella cutanea, attraverso un cerottino da applicare sulla pelle.…

Leggi

Allergie alimentari per 2 milioni italiani. In testa quella alla nocciola

Condividi:

Nel nostro Paese le allergie alimentari riguardano più di 2 milioni di persone, pari al 3,5% della popolazione generale. L’alimento più allergizzante negli adulti, avvertono gli allergologi, è la nocciola (26%), seguita dalla verdura (14%), frutta fresca, soprattutto pesche e albicocche (12%), crostacei (10%), pesce (7%), legumi (6%), semi (6%), grano (5%). Gli under 18 che soffrono di allergie alimentari…

Leggi

Bambini: allergie alimentari aumentano rischio di asma e rinite

Condividi:

Secondo quanto emerge da uno studio del Children’s Hospital di Philadelphia (CHOP) pubblicato su BMC Pediatrics, i bimbi con allergie alimentari hanno anche un maggior rischio di sviluppare asma e rinite allergica. Lo studio Gli studiosi, in un’analisi retrospettiva su dati di salute dei bimbi di Philadelphia che dal 2001 al 2015 si erano rivolti alla rete di cure ospedaliera,…

Leggi

Allergie alimentari: fratelli bimbi allergici non sempre allergici

Condividi:

Sembra che i fratellini dei bimbi con allergia alimentare, possano avere un rischio di manifestare a loro volta un’allergia solo poco più alto rispetto al normale. E’ quanto emerge da una ricerca dell’Ann & Robert H. Lurie Children’s Hospital di Chicago, pubblicata sulla rivista Journal of Allergy and Clinical Immunology. Lo studio Lo studio è stato condotto su 1.120 bambini,…

Leggi

Additivi alimenti: 1chilo l’anno per ogni italiano, esplodono allergie

Condividi:

Servono a rendere i cibi più gustosi o a conservarli più a lungo, a farli apparire più allettanti migliorandone il colore o il gusto, oppure a combattere le contaminazioni da germi e ogni italiano ne consuma, senza saperlo, in media un chilogrammo in un anno. Di che cosa stiamo parlando? Degli additivi alimentari. Sono più di 3.000 le sostanze estranee…

Leggi

Mangiare arachidi da piccoli riduce rischio allergia dell’80%

Condividi:

Pare che mangiare fin da piccoli le arachidi e i prodotti che le contengono possa ridurre dell’80% il rischio di diventarne allergici più in là negli anni. Una ‘protezione’ che si mantiene anche nel lungo periodo, anche quando questi snack non vengono consumati per un anno, come ha verificato uno studio condotto nel 2015 dal King’s College di Londra e…

Leggi

Più cibi con vitamina D in gravidanza, meno bimbi allergici

Condividi:

Consumando in gravidanza una maggiore quantità di cibi più ricchi di vitamina D, per esempio pesce azzurro, uova, funghi e latticini, le future mamme possono diminuire il rischio che il loro bambino sviluppi allergie alimentari in età scolare, come dimostra uno studio americano pubblicato sulla rivista The Journal of Allergy and Clinical Immunology. Lo studio Alcuni ricercatori della Icahn School of…

Leggi

Bimbi con cellule immunitarie iperattive a rischio allergie alimentari

Condividi:

I piccoli che fin dalla nascita hanno cellule immunitarie iperattive appaiono esposti ad un maggior rischio di contrarre allergie alimentari entro il primo anno di età. Lo dimostra un studio australiano condotto sui cordoni ombelicali di 1.000 neonati nei quali si è scoperto un legame fra un modello di attivazione immunitaria alla nascita e il successivo sviluppo di alcune delle allergie…

Leggi