Obesità: nei bambini il solo BMI non basta per conoscere i rischi

Condividi:

(Reuters Health) – Il solo indice di massa corporeo (Bmi) non basta per fornire un quadro completo dell’obesità pediatrica. Secondo un gruppo di ricercatori canadesi, è utile anche aggiungere un sistema di stadiazione per supportare meglio il processo decisionale clinico. “Sebbene le attuali linee guida suggeriscano che le decisioni sui piani di trattamento per l’obesità infantile dovrebbero essere basate sul…

Leggi

Gravidanza: rischio complicanze nel parto con eccessivo aumento peso

Condividi:

(Reuters Health) – Le donne che acquistano più peso rispetto a quello consigliato in gravidanza potrebbero avere maggiori probabilità di gravi complicanze durante il parto. A sostenerlo uno studio condotto su tre mezzo milione di parti a New York City. In particolare, le donne che avevano preso più di 9 kg rispetto a quanto raccomandato dalle linee guida presentavano tassi…

Leggi

Dolcificanti, a lungo termine fanno ingrassare?

Condividi:

(Reuters Health) – L’assunzione a lungo termine di dolcificanti artificiali potrebbe essere associata ad un incremento dell’indice di massa corporea (Imc), ma anche all’insorgenza di ipertensione o diabete di tipo 2. Così è secondo uno studio pubblicato su CMAJ, che ha analizzato i dati di 37 ricerche, cui hanno preso parte oltre 41 mila persone. In tutti gli studi analizzati…

Leggi

Vuoi dimagrire? Dormi nel fine settimana

Condividi:

(Reuters Health )– Secondo uno studio condotto in Corea del Sud, il sonno durante i fine settimana aiuterebbe le persone a mantenere il peso corporeo. “La carenza di sonno è un fattore di rischio per obesità, ipertensione malattia coronarica e mortalità “, dice Chang-Ho Yun, dell’Università nazionale di Seoul, principale autore dello studio. Lo studio I ricercatori hanno utilizzato i dati di un sondaggio nazionale tra più di 2.000 persone…

Leggi

Obesità e sovrappeso: non basta l’indice di massa corporea per definire la malattia

Condividi:

Il semplice calcolo del valore del famoso Indice di massa corporea (Imc) non è una misura affidabile se oltre al rapporto peso/altezza si desidera conoscere lo stato di salute di una persona. Occorrono, infatti, le misure di altri parametri per definire se la persona è in sovrappeso o obesa. Lo confermano i ricercatori dell’Università della California di Santa Barbara, sull’International Journal of Obesity,…

Leggi

Smascherato il paradosso obesità

Condividi:

Differenti studi hanno evidenziato che l’obesità è associata con una migliore sopravvivenza (riduzione della mortalità) nelle persone con malattie cardiovascolari. Ma quest’associazione, abbastanza paradossale considerando tutte le possibili conseguenze dell’eccesso di peso con l’accumulo di grasso corporeo, scompare  se si aggiungono altri fattori di rischio cardiovascolare, come per esempio l’abitudine al fumo. Questo, in sostanza, è il risultato di un…

Leggi

La nutrizione gioca un ruolo fondamentale sulla salute dell’osso

Condividi:

Nelle diverse età della vita, la giusta nutrizione può fare la differenza per la salute delle ossa, e influenzare la capacità di vivere una vita indipendente e attiva, senza fratture negli anni più maturi. Questo è il messaggio-chiave che emerge da una nuova revisione scientifica pubblicata da esperti nutrizionisti e studiosi della salute ossea,  sulla rivista Osteoporosis in previsione della Giornata…

Leggi

Adolescenti: chi vuole restare sempre in forma vada a letto presto

Condividi:

Gli adolescenti e i giovani adulti che vanno a letto tardi, durante la settimana, hanno più probabilità di aumentare di peso, rispetto ai loro coetanei che “vanno a letto con le galline”, secondo i risultati di un nuovo studio della Berkeley University of California, pubblicato sulla rivista Sleep,  che suggeriscono una possibile correlazione tra i tempi del sonno e l’indice…

Leggi

I bambini gravemente obesi rischiano di più

Condividi:

Più di 3 milioni di bambini negli Stati Uniti, che sono gravemente obesi, potrebbero essere esposti a un maggior rischio di sviluppare malattie cardiache e diabete rispetto ai bambini in sovrappeso, secondo un nuovo studio condotto da ricercatori dell’Università del North Carolina e del Wake Forest Baptist Medical Center. Lo studio, pubblicato sul New England Journal of Medicine, ha evidenziato…

Leggi

Se devi stare seduto, non stare immobile

Condividi:

Un nuovo studio suggerisce che i movimenti coinvolti nell’agitarsi (attivarsi) possono contrastare gli effetti negativi sulla salute provocati dallo stare seduti e immobili per lunghi periodi nella stessa giornata. Nello studio, pubblicato sul Journal of Preventive Medicine, un team di ricercatori inglesi,  dell’University of Leeds e della UCL (University College London – UK),  ha evidenziato un aumento del rischio di…

Leggi

Una “finta” buona notizia per gli uomini in sovrappeso

Condividi:

Un elevato indice di massa corporea (Imc – in inglese BMI da Body Mass Index) potrebbe indicare una riduzione del rischio di artrite reumatoide negli uomini, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Rheumatology. I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a 383 pazienti, già partecipanti al Malmo Diet Cancer Study (MCDS) e presenti nel database Malmo Preventative Medicine Program (MPMP),…

Leggi

Rischio globale di mortalità precoce: cattiva alimentazione e pressione alta

Condividi:

Un enorme studio internazionale sulle cause di morte a livello globale ha rivelato che a partire dal 1990, vi è stato un profondo cambiamento dei fattori di rischio per la morte precoce. Nel 1990, la malnutrizione infantile e materna, l’acqua non potabile, la scarsità dei servizi igienico-sanitari, e la mancanza assoluta dell’abitudine di lavarsi le mani, sono stati i principali…

Leggi

Prevenzione obesità: i genitori devono dare il buon esempio

Condividi:

Nella prevenzione dell’obesità quello che veramente conta sono i comportamenti dei genitori che dovrebbero essere un esempio concreto per i figli. Ovvero, non basta pressare i ragazzi verbalmente con raccomandazioni sulla dieta sana e l’esercizio fisico, ma è necessario dare loro un esempio evidente di come si dovrebbero comportare per adottare uno stile di vita sano. Questo è, in buona…

Leggi

Il peso corporeo dipende da te

Condividi:

Nonostante la convinzione che il DNA possa determinare il peso di ogni persona sia ancora molto dibattuta, dalla comunità scientifica, questa credenza sembra, in qualche modo, plasmare lo stile di vita di molte persone. Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Health Education and Behavior, rileva che coloro che credono che il loro peso sia fuori controllo, hanno un BMI poco salutare,…

Leggi

Troppa TV da piccoli, troppo peso da grandi

Condividi:

Più ore si trascorrono da ragazzini a guardare la televisione ogni giorno, maggiore è la probabilità di avere un BMI più elevato e una maggiore circonferenza della vita da adulti. Questo è quanto ha rivelato un’analisi durata 15 anni sugli adulti americani, pubblicata online sulla rivista SAGE Open. Secondo i ricercatori dell’University of Pittsburgh Graduate School of Public Health non si…

Leggi

Il rischio di sovrappeso aumenta nelle primogenite

Condividi:

Le femmine primogenite sembrano avere maggiori probabilità di sovrappeso e obesità da adulte rispetto alle loro sorelle seconde nate, secondo quanto riportato nel più ampio studio realizzato fino ad ora sulle donne e pubblicato online sul Journal of Epidemiology e Community Health. I risultati della ricerca hanno indotto i ricercatori a riflettere se riducendo le dimensioni della famiglia, potrebbe essere…

Leggi

Donne postmenopausa e prevenzione cancro: muoversi, muoversi!

Condividi:

Le donne in postmenopausa, soprattutto se obese, che fanno attività fisica per  300 minuti a settimana, mostrano una riduzione del grasso totale e delle altre misure di adiposità. Questo è quanto è stato dimostrato, in sostanza, nel corso di una sperimentazione clinica durata un anno, secondo quanto riportato online sulla rivista JAMA Oncology. L’attività fisica è una strategia economica e non…

Leggi