Bergamotto: succo aiuta a combattere stress e colesterolo cattivo

Condividi:

Forse non tutti conoscono le tante proprietà benefiche del  bergamotto, un agrume che si sta facendo strada non solo nel comparto alimentare, ma anche in quello farmaceutico, usato da almeno tre secoli nella preparazione dei profumi. E’ un ottimo anti stress, aiuta a liberare le vie respiratorie e combatte il colesterolo cattivo. Uno studio condotto dall’Università di Roma Tor Vergata,…

Leggi

Olio di cocco aumenta colesterolo “cattivo” più del burro

Condividi:

(Reuters Health) – La prossima volta che vi recherete al supermercato a comprare un pacco di biscotti o merendine e l’occhio cadrà inesorabilmente sull’elenco degli ingredienti in etichetta, la parola “olio di cocco” potrebbe scoraggiarvi dal portare a termine l’acquisto, almeno così dovrebbe essere secondo l’American Heart Association (AHA), l’associazione scientifica dei cardiologi americani. Il motivo? A detta degli esperti l’olio di…

Leggi

Formaggio: uno studio conferma effetti salutari

Condividi:

Denigrati per decenni per i loro ‘cattivi’ effetti sulla salute, ora i formaggi tornano, invece, all’attenzione della ricerca scientifica grazie ai risultati di un nuovo studio, che mostrandone gli effetti salutari, rafforza gli esiti di indagini precedenti. Lo studio Il consumo di formaggi è stato associato – nella analisi di più di 1.500 individui tra i 18 ed i 90 anni,…

Leggi

Rischio cuore: -24% con colesterolo Ldl a ‘livelli da neonato’

Condividi:

Non c’è altro da fare! L’unico modo per proteggere il cuore dalle malattie cardiovascolari, è ridurre drasticamente i livelli di colesterolo ‘cattivo’ (Ldl). Lo afferma uno studio dell’Imperial College di Londra, pubblicato dalla rivista Circulation, secondo cui arrivare a un tasso di colesterolo Ldl nel sangue, paragonabile a quello di un neonato, significa ridurre di un terzo il rischio di…

Leggi

Colesterolo LDL va “marcato stretto”. Non deve superare 100

Condividi:

E’ in atto una rivoluzione nei confronti del colesterolo. Il colesterolo ‘cattivo’, cioè quello contenuto nelle lipoproteine a bassa densità Ldl, va portato a livelli sierici più bassi possibile, e anche chi non è ad alto rischio di malattie cardiovascolari, dovrebbe cercare di mantenerlo sotto i 100 mg/dl. Ad affermarlo, sulla scorta delle ultime linee guida sul tema, pubblicate dalla…

Leggi

Orzo in aiuto contro tutto il colesterolo “cattivo”

Condividi:

Sembra che mangiare l’orzo possa aiutare a contrastare il colesterolo ‘cattivo’ presente nel sangue: sia quello più noto presente nelle lipoproteine Ldl, che tutto quello che si ottiene sottraendo il colesterolo Hdl (quello ‘buono’) dal colesterolo totale, cioè il colesterolo non-Hdl che è ugualmente temibile per l’aumento del rischio di malattie cardiovascolari. Ebbene, inserendo l’orzo nella dieta, entrambi, colesterolo Ldl…

Leggi

Colesterolo LDL a congresso: stilate nuove linee guida multidisciplinari

Condividi:

Al congresso dell’Associazione nazionale dei cardiologi ospedalieri (Anmco) di a Rimini, in un documento condiviso da 16 società scientifiche di concerto con l’Istituto superiore di sanità (Iss), sono state per la prima volta stilate le linee guida sul colesterolo Ldl, il principale fattore di rischio cardiovascolare. I numeri  L’ipercolesterolemia, alti livelli sierici di colesterolo Ldl, quello ‘cattivo’, pesa sui costi sanitari…

Leggi

Infarto: dopo il primo, controllare sempre colesterolo ‘cattivo’ e stile di vita

Condividi:

Si stima che in Italia, ogni anno, siano oltre 135mila gli eventi coronarici acuti (infarti), e che circa un terzo di questi abbia un esito fatale. E’ stato evidenziato, inoltre, che chi ha avuto un primo infarto ha maggiori probabilità di rischio di averne un secondo. La possibilità di ricovero, infatti, entro i due anni dal primo evento coronarico acuto,…

Leggi

Obesità: lo smog può aumentare il rischio

Condividi:

Uno studio su topi condotto dalla Duke University e pubblicato sul Journal of the Federation of American Societies for Experimental Biology dimostra l’esistenza di un collegamento tra l’inquinamento ambientale e il rischio di obesità infantile, ma anche di diabete e altre disfunzioni metaboliche. La ricerca Per lo studio i ricercatori hanno selezionato due gruppi di cavie incinte: al primo hanno…

Leggi

Noci aiutano a perdere peso e abbassano colesterolo “cattivo”

Condividi:

Per perdere peso sembra che un aiuto possa arrivare dalle noci. Una dieta ricca di grassi insaturi, come appunto quelli contenuti in noci e olio di oliva, ha infatti effetti simili in termini di perdita di peso di altre diete, in particolare al confronto con un regime alimentare con più carboidrati e meno grassi. Inoltre, le noci fanno bene anche…

Leggi