Ferro: buono per il cuore ma occhio al rischio ictus

Condividi:

Migliora la salute generale del cuore ma, se assunto in quantità eccessive, aumenta il rischio di incorrere in un ictus. E’ il ferro, minerale fondamentale per la salute di cui legumi, carne rossa e alcune verdure, come gli spinaci, ne sono ricchi. A sottolinearlo è un lavoro condotto da un team internazionale guidato dall’Imperial College di Londra che ha studiato…

Leggi

Prima colazione: saltarla aumenta il rischio di infarto e ictus

Condividi:

Il pasto più importante di tutti; la prima colazione fa bene non solo perché permette di cominciare la giornata al meglio, ma anche perché potrebbe contribuire alla riduzione del rischio di sviluppare infarto o ictus. Saltarla, infatti, aumenterebbe il rischio di morte per cause cardiovascolari, come infarto e ictus appunto, fino a quasi raddoppiarlo (+87%). A rivelarlo è una ricerca…

Leggi

Uomini di mezza età: una buona forma fisica riduce il rischio di ictus

Condividi:

(Reuters Health) – Uomini di mezza età, attenzione a non andare fuori forma: aumenta il rischio di avere un ictus. È quanto emerge da uno studio norvegese pubblicato da Stroke. Lo studio Erik Prestgaard e colleghi, dell’Università di Oslo, hanno seguito 2.014 uomini di mezza età per oltre 20 anni. Quelli che non erano in forma durante tutto il periodo di studio o che hanno…

Leggi

Aifa: con contraccettivi ormonali combinati basso rischio di coaguli

Condividi:

Con contraccettivi ormonali combinati (coc), cioè a base di progestinici ed estrogeni, il rischio di sviluppare coaguli di sangue e il rischio di tromboembolismo venoso è basso e anzi i loro benefici superano comunque i rischi. A ricordarlo è l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), che sul suo sito pubblica una nota informativa per gli operatori sanitari e una scheda con…

Leggi

Vegetali verdi contro ictus e infarti

Condividi:

Broccoli, cavolfiori, cavoli e cavoletti di Bruxelles: è il verde il colore che protegge il cuore da ictus e infarto, soprattutto per le donne over 70. Il consumo delle verdure crucifere, infatti, è associato ad un minore spessore della parete arteriosa carotidea, uno dei vasi arteriosi più grandi del corpo umano. Un ispessimento delle pareti delle arterie è correlato invece…

Leggi

Riabilitato il formaggio: nuove evidenze su infarto e ictus

Condividi:

Il formaggio è stato a lungo additato come pericoloso per la salute del cuore per il suo contenuto in grassi saturi. Ma studi più recenti lo hanno scagionato. In proposito, secondo quanto suggerisce uno studio di Li-Qiang Qin della Università di Soochow in Cina, pubblicato sul European Journal of Nutrition: mangiare formaggio tutti i giorni (circa 40 grammi al dì)…

Leggi

Contraccettivi ormonali: nelle giovani donne con emicrania aumentano il rischio di ictus

Condividi:

(Reuters Health) – I contraccettivi ormonali aumenterebbero il rischio di ictus nelle giovani donne che soffrono di emicrania. Un’ipotesi che dovrebbe spingere i medici a consigliare sistemi di contraccezione più sicuri in questa popolazione, almeno secondo la European Headache Federation e l’European Society for Contraception and Reproductive Health. A evidenziarlo è uno studio coordinato da Simona Sacco, dell’Università dell’Aquila, e…

Leggi

Ictus e scompenso cardiaco: bere caffè aiuta a prevenirli

Condividi:

Una ricerca condotta presso la University of Colorado School of Medicine ad Aurora che è stata presentata ieri in occasione delle Scientific Sessions 2017 della Heart Association che si svolgono in California, ha rivelato che bere caffè potrebbe proteggere da ictus e da scompenso cardiaco, un problema oggi sempre più diffuso nel mondo e responsabile di tanti decessi. Gli esperti…

Leggi

Evitare cibi con grassi trans protegge da infarto e ictus

Condividi:

Per proteggersi da infarto e ictus, bisogna eliminare o ridurre i consumi di cibi contenenti grassi trans (fritti, snack come patatine in busta, cracker e margarina etc.). E’ quanto suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista JAMA Cardiology e condotto presso la Yale University. Lo studio per la prima volta è andato a confrontare la salute di individui che vivevano in…

Leggi

Diete ‘yo-yo’: aumentano il rischio cardiovascolare e la mortalità

Condividi:

Nello scenario variegato delle diete pericolose per la salute vi sono anche le cosiddette diete “yo-yo”, intendendo con questo termine l’alternanza di periodi di regime alimentare a contenuto calorico estremamente ridotto, se non di digiuno vero e proprio, a periodi di trasgressioni sfrenate con assunzione di calorie in eccesso. Ma per le persone già cardiopatiche, tutto questo si traduce in…

Leggi

Ecco come ‘muoversi’ per riabilitare il cuore

Condividi:

Non è detto che i malati di cuore debbano per forza trascorrere la loro vita senza fare movimento; anzi, è sempre meglio muoversi. Una passeggiata al giorno, alcuni esercizi tesi a migliorare resistenza ed equilibrio, tai chi, yoga e persino le semplici faccende di casa, sono alcuni esempi di attività che possono dare beneficio a chi ha problemi di cuore…

Leggi

Cibi ricchi di magnesio: un aiuto contro malattie del cuore, ictus e diabete

Condividi:

Una ricerca della Zhejiang University e della Zhengzhou University, in Cina, pubblicata sulla rivista Bmi Medicine ha rivelato alcune attività protettive del magnesio. Ovvero, il magnesio, uno degli elementi chiave della dieta mediterranea, sembra essere uno ‘scudo’ contro problemi di cuore (in particolare delle coronarie), ictus e diabete. Un’alimentazione ricca di questo minerale, contenuto ad esempio nelle noci, in alcune…

Leggi

Ictus: si può recuperare anche giocando a carte

Condividi:

Pare che giocare a carte possa essere d’aiuto nel recupero dopo un ictus. Favorisce in particolare una riabilitazione nelle funzioni motorie, per l’intensità e la ripetitività nel movimento di mani e braccia. I benefici osservati sono simili a quelli dello ‘jenga’, un gioco in cui bisogna togliere dei mattoncini di legno ad una torre senza farla cadere, la tombola o…

Leggi

Sale: anche poco fa male, aumenta rischio infarto e ictus

Condividi:

Attenersi alle raccomandazioni per i consumi di sale a tavola non basta a proteggersi dalle malattie cardiovascolari. Il sale, fa male; anche se è poco. Uno studio pubblicato sulla rivista Lancet dimostra, infatti, che 3 g al giorno di sale, che è peraltro una quantità maggiore rispetto alla dose giornaliera oggi raccomandata (2,3 grammi al dì pari a un cucchiaino…

Leggi

Frutta fresca: 100 grammi al giorno contro infarto e ictus

Condividi:

Come suggerisce uno studio dell’Università di Oxford e dell’Accademia cinese di scienze mediche, pubblicato sul New England Journal of Medicine, mangiare frutta fresca, in particolare arance e mele, sembra ridurre il rischio di infarto e ictus. Lo studio I ricercatori hanno condotto un ampio studio a livello nazionale su 500mila adulti provenienti da 10 località urbane e rurali in tutta…

Leggi

Frutta e verdura: prezzi più bassi riducono mortalità da infarto e ictus

Condividi:

Uno studio condotto da Martin O’Flaherty, della Università di Liverpool insieme con gli esperti della Tufts University a Boston e della Harvard Medical School, presentato a Phoenix al meeting dell’American Heart Association (AHA) suggerisce che se i prezzi di frutta e verdura fossero ribassati e diventassero alla portata di tutti, tanti decessi per ictus e infarto potrebbero essere prevenuti. La…

Leggi

Non ci sono dubbi: il cioccolato fa bene al cuore!

Condividi:

Mangiare fino a 100 g di cioccolato ogni giorno riduce il rischio di malattie cardiache e di ictus, questa le conclusione di una ricerca pubblicata sulla rivista Heart. L’affermazione si basa sui dati relativi a 21.000 adulti che hanno partecipato allo studio EPIC-Norfolk, ancora in corso, che sta indagando l’impatto della dieta sulla salute a lungo termine di 25.000 uomini…

Leggi