Vitamina B3 come un elisir contro l’invecchiamento

Condividi:

Forse presto sarà possibile ritardare l’invecchiamento degli organi del corpo umano. Lo ha dimostrato, per ora sui topi, uno studio guidato da Johan Auwerx, del Politecnico federale di Losanna e pubblicato su Science. I ricercatori hanno indagato l’effetto di una vitamina, finora nota per accelerare il metabolismo, la Nr (nitoctinammide riboside), una forma della vitamina B3 e hanno dimostrato che la vitamina…

Leggi

Più salute e più vita dal litio

Condividi:

Potrebbe essere nascosta nel litio la chiave dell’invecchiamento. A basse dosi, infatti, prolunga la vita dei moscerini della frutta. Lo dimostra uno studio dell’University College London (UCL), pubblicato sulla rivista Cell Reports, che gli autori definiscono “incoraggiante” perché potrebbe portare allo sviluppo di nuovi farmaci in grado di aiutare le persone a vivere più a lungo con una vita più…

Leggi

Scoperto un enzima chiave per “ringiovanire” la pelle

Condividi:

  Un nuovo enzima è stato identificato nelle centraline che danno energia alle cellule, i mitocondri, e la sua quantità tende a ridursi nella pelle con l’avanzare dell’età. Se si riuscisse a mantenerlo costante nonostante l’avanzare degli anni, si potrebbe mantenere la pelle giovane. Descritta sul Journal of Investigative Dermatology, la scoperta, fatta dall’Università di Newcastle, potrebbe aprire le porte non solo…

Leggi

Fisico in forma a 40 anni protegge cervello dall’invecchiamento

Condividi:

Poter sfoggiare un fisico in forma a 40 anni, non è solo una piacevole questione estetica, ma significa anche avere un cervello protetto dal restringimento fisiologico, nell’età più avanzata. Una ricerca pubblicata sulla rivista Neurology, infatti, evidenzia che un 40enne che ”non ha il fisico”, è destinato da anziano a presentare un cervello di volume più piccolo, come se fosse…

Leggi

Il sollevamento pesi giova alle donne anziane

Condividi:

Un po’ di sollevamento pesi, anche se “leggeri”, ma praticato almeno due volte a settimana, sembra fermare l’invecchiamento del cervello. Lo dimostra uno studio condotto da Teresa Liu-Ambrose della University of British Columbia (Vancouver – Canada) pubblicato su The Journal of the American Geriatrics Society.    La nuova ricerca è partita dall’osservazione che gli anziani, come è risaputo, hanno una ridotta massa…

Leggi

Fumo e alcol alla base dell’invecchiamento precoce

Condividi:

Il fumo di sigaretta e il pesante consumo di alcol, causano cambiamenti epigenetici del DNA che si riflettono in un accelerato invecchiamento biologico, secondo una nuova ricerca presentata al Meeting Annuale della Società Americana di Genetica Umana (ASHG) in corso a Baltimora. L’epigenetica è la branca della genetica che studia tutte le modificazioni ereditabili che variano l’espressione di ogni gene, pur non alterando la…

Leggi

Aumentano i rischi per i bevitori over ‘50

Condividi:

Le persone over ’50 seppure “anziani di successo” – sani, attivi, socievoli, e benestanti – potrebbero essere esposte a un maggior rischio di “bere dannoso” rispetto ai loro coetanei di minor successo, conclude una ricerca pubblicata sulla rivista  online BMJOpen. Questa allarmante conclusione è basata sull’analisi di più di 9.000 risposte alle due indagini più recenti (2008-9 e 2010-11) comprese…

Leggi

Dieta mediterranea: elisir di lunga vita

Condividi:

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Jama,  seguire ua dieta mediterranea, ossia un modello alimentare cardioprotettivo ricco di antiossidanti, potrebbe ritardare il declino cognitivo tipico degli anziani. In uno studio, condotto in Spagana, 447 volontari cognitivamente sani di Barcellona (tra cui 223 donne con un’età media di 67 anni) già considerati ad alto rischio cardiovascolare, sono stati arruolati nell’ambito di un intervento di prevenzione…

Leggi

Anziani e nutrizione: uno su tre mangia male

Condividi:

Nonostante siano in continuo aumento gli studi che confermano l’importanza di una corretta alimentazione, sulle tavole di troppi anziani arrivano cibi sbagliati, e in qualche caso anche scaduti. In proposito, secondo uno studio dell’università Cattolica di Roma presentato in occasione della Giornata della Ricerca, dedicata quest’anno al tema della nutrizione in occasione dell’Expo, addirittura un over 65 su tre mangia male, con conseguenze sulla salute fisica e…

Leggi