Obesità: la cannella può aiutare a contrastarla

Condividi:

Secondo quanto emerge da uno studio del University of Michigan Life Sciences Institute, pubblicato sulla rivista Metabolism, la cannella potrebbe essere un’arma contro l’obesità. L’aldeide cinnamica, olio essenziale che conferisce alla cannella il suo sapore, migliora infatti la salute metabolica, agendo direttamente sulle cellule di grasso, o adipociti, inducendoli a iniziare a ‘bruciare’ energia tramite un processo chiamato termogenesi. Gli…

Leggi

Mangiare velocemente non fa bene alla ‘linea’ né al cuore

Condividi:

Mangiare a tavola composti e masticare lentamente, non è solo una questione di ‘bon ton’. Mangiare velocemente, infatti, oltre che segno di scarsa educazione è associato a rischio di sovrappeso, pressione alta e altri fattori di rischio per il cuore come glicemia alta a digiuno (una condizione che può sfociare nel diabete) e colesterolo e trigliceridi in eccesso nel sangue.…

Leggi

Sindrome metabolica: si contrasta mangiando avocado

Condividi:

L’avocado, un frutto oggi sempre più diffuso anche nel nostro Paese, è uno scudo contro la sindrome metabolica, quell’insieme di fattori di rischio, tra cui la glicemia alta, colesterolo, pressione sanguigna e obesità, che portano ad aumento del rischio di diabete di tipo 2 e di malattie cardiovascolari. La conferma arriva da una revisione della letteratura scientifica condotta presso l’Università…

Leggi

Un “caso da record”: diabete di tipo 2 a soli 3 anni

Condividi:

Nessun sintomo particolare, tranne il peso in eccesso: 35 chili. E’ una bimba di soli 3 anni la più giovane persona al mondo malata di una patologia normalmente appannaggio degli adulti e degli anziani; il diabete di tipo 2. Tutta colpa di una dieta ipercalorica e troppo ricca di grassi. Ma grazie a una diagnosi precoce e un cambio di…

Leggi

Obesità da trattare: perdere peso preservando l’osso

Condividi:

L’impiego dell’ormone intestinale GLP-1 nel trattamento dell’obesità potrebbe prevenire la perdita di massa ossea che è, invece, frequentemente associata alle importanti perdite di peso. È questa la sostanziale conclusione di un nuovo studio condotto presso l’Hvidovre e Glostrup Hospital dell’Università di Copenaghen e pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism . Come è noto una rapida perdita di peso comporta…

Leggi