Hai la “pancetta”? Tutta colpa della flora batterica

Condividi:

Cristina Menni, una scienziata italiana, ha delineato il processo di formazione della “pancetta”: il grasso si accumula sull’addome a causa dell’interrelazione tra i batteri intestinali (microbiota), la dieta adottata e le molecole rilasciate dai batteri stessi in risposta al cibo ingerito. Una sorta di circuito che – è il caso di dirlo – si autoalimenta. Lo studio della ricercatrice italiana…

Leggi

Tè verde e tè nero in aiuto per perdere peso

Condividi:

Grazie ad un’azione di modificazione del microbiota intestinale, e ad un aumento del consumo di energia a livello del fegato,  il tè nero, come il tè verde, aiuta la perdita di peso e porta anche altri benefici alla salute. Emerge da una ricerca della University of California Los Angeles, pubblicata su  European Journal of Nutrition.     Secondo gli studiosi sia…

Leggi

Focus/ Dieta e intestino. La “mediterranea” fa bene alla flora

Condividi:

“Siamo ciò che mangiamo”, un vecchio modo di dire che ha molto a che fare con la realtà. Gli alimenti che introduciamo nel nostro corpo, infatti, vanno a interagire con le migliaia di micro-organismi che vivono pacificamente nel nostro intestino. Questi organismi contribuiscono anche alla trasformazione stessa degli alimenti introdotti e favoriscono l’assorbimento dei nutrienti, ma se si crea un disequilibrio possono…

Leggi

Latte materno, la “coperta” che protegge il neonato

Condividi:

I risultati di uno studio condotto in laboratorio dai ricercatori dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, pubblicato sulla rivista Frontiers in Microbiology (Nature), evidenziano l’importanza dell’allattamento materno per la protezione del neonato. In pratica si è visto che il latte materno è una sorta di ‘coperta’ che protegge il neonato fornendogli dei batteri ‘amici’: l’allattamento nei primi giorni di vita è dunque fondamentale…

Leggi

Scoperti nella flora intestinale anche i segreti della longevità

Condividi:

E’ quasi incredibile tutto ciò che le ricerche scientifiche stanno scoprendo ultimamente sulla flora intestinale. Tanto per fare un esempio, un nuovo studio guidato da ricercatori dell’Alma Mater dell’Università di Bologna con il contributo del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) ha evidenziato differenze significative nella flora intestinale di individui centenari e non. La flora batterica dei centenari è diversa da…

Leggi

Obesità infantile e fegato grasso dipendono dal microbiota

Condividi:

Uno studio condotto da ricercatori dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, pubblicato sulla rivista Hepatology rivela, per la prima volta, il ruolo di alcuni batteri coinvolti nello sviluppo dell’obesità e del fegato grasso nei bambini. Sono stati individuati nel microbiota intestinale, l’insieme di microorganismi residenti nel tubo digerente, più conosciuti col nome di ‘flora intestinale’. Una scoperta rilevante, spiegano gli specialisti,…

Leggi

Sono i batteri intestinali ad influenzare la crescita dei bimbi

Condividi:

Uno studio, per ora condotto sui topi, presso la Washington University School of Medicine in St. Louis e pubblicato sulla rivista Science ha dimostrato che alcuni tipi di batteri ‘buoni’ presenti nella flora intestinale favoriscono la crescita dei bimbi e possono aiutarli a combattere problemi dovuti alla malnutrizione. Flora intestinale e crescita La giusta combinazione di microbi, come ha dimostrato il…

Leggi

Da Expo: i molteplici benefici del vino

Condividi:

Il vino, se consumato in quantità moderate, ha un ruolo benefico sulla salute che è stato illustrato nel corso di un convegno ad Expo coordinato dal professor Enzo Grossi, Advisor scientifico di Padiglione Italia, per l’organizzazione del Comitato Grandi Cru d’Italia. Il professor Giovanni de Gaetano dell’Istituto Neurologico Mediterraneo, il professor Ramon Estruch del Dipartimento di Medicina Interna dell’Università di…

Leggi

Bambini più pesanti per troppi antibiotici

Condividi:

I bambini che ricevono antibiotici nel corso della loro infanzia subiscono un aumento di peso più rapido di quelli che non ne ricevono, secondo una nuova ricerca della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health (Baltimora – USA), pubblicata sull’International Journal of Obesity. Il leader dello studio Brian S. Schwartz, professore presso il Department of Environmental Health Sciences at the…

Leggi

L’anoressia nervosa intacca anche il microbiota

Condividi:

Mentre studiavano l’asse “intestino-cervello”, alcuni ricercatori della UNC School of Medicine (University of North Carolina Health Care) hanno evidenziato un’associazione tra il microbiota intestinale e i disturbi alimentari come l’anoressia nervosa. I ricercatori hanno scoperto, in pratica, che nelle persone con anoressia nervosa vi sono specie molto diverse, tra i batteri residenti della microflora intestinale (microbiota), rispetto agli individui sani…

Leggi

Ecco perché una dieta ricca di fibre vegetali è salutare

Condividi:

Una dieta abituale ricca di fibre, come frutta, verdura e legumi, alimenti tipici della dieta mediterranea, è salutare grazie alla produzione di acidi grassi a catena corta (AGCC), secondo i risultati di una nuova ricerca pubblicata on line sulla rivista Gut. E non c’è bisogno di essere vegetariani o vegani; gli effetti benefici si vedono anche negli onnivori. Gli acidi…

Leggi

Expo: dieta mirata per l’autismo

Condividi:

La giusta alimentazione aiuta i bambini autistici, perché facilita l’equilibrio dei pensieri e la riabilitazione. Sono stati individuati, infatti, enzimi intestinali anomali nel bimbo affetto da sindrome autistica che non consentono una fisiologica digestione di alcuni alimenti, trasformandoli in sostanze tossiche che creano infiammazione e, come conseguenza, iperattività. In particolare, appaiono maldigeriti, latte vaccino, glutine e alcuni grassi idrogenati di…

Leggi