Ansia da rientro a scuola, come aiutare i bimbi a superarla

Condividi:

Se le vacanze estive portano divertimento e gioia, il momento del rientro a scuola può essere invece problematico per alcuni bambini, specie a causa della cosiddetta ansia da separazione, cioè il timore di non avere al proprio fianco sempre la figura di riferimento che solitamente è un genitore. Se a ciò si aggiunge una nuova  esperienza scolastica, il quadro può peggiorare. Come si possono aiutare i piccoli a vincere questa paura? Parlando con loro, preparandoli all’ambiente che troveranno e non esacerbando o minimizzando le problematiche o i sintomi che riferiscono di avere al momento di andare a scuola, come il mal di pancia. Questi i consigli che arrivano, a pochi giorni dal rientro a scuola, da Tina Ardon, medico di famiglia della Mayo Clinic.

“Penso – spiega Ardon – che uno dei nostri migliori strumenti per i nostri figli sia essere preparati e avere conversazioni aperte su queste cose. E ci sono molti modi in cui possiamo farlo come genitori: mostrare loro le foto della nuova scuola, spiegare come sarà la nuova routine o vedere se la scuola o asilo nido abbia opportunità per un open day o qualche tipo di incontro per poter vedere l’ambiente”. E se il bimbo ha mal di pancia e non vuole andare a scuola? “Dico sempre ai genitori che conoscono bene i loro figli -conclude l’esperta – quindi, se qualcosa non va, è bene ascoltare il proprio istinto. In caso di febbre, vomito, diarrea, le cose sono più complesse di un semplice fastidio che il bambino lamenta. In generale, se non ci sono sintomi acuti, ci si può sentire liberi di parlare con il proprio figlio un po’ di più di cos’altro sta succedendo nella sua vita e poi contattare il medico per vedere se sono necessarie ulteriori indagini”.

Articoli correlati

Lascia un commento

*



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2022