Capacità riproduttive non influenzate da celiachia e dieta priva di glutine

Condividi:

Due nuove ricerche presentate durante il Congresso scientifico dell’American Society for Reproductive Medicine smentiscono la leggenda metropolitana secondo cui una dieta priva di glutine e la celiachia inciderebbero sulla fertilità e sul risultato dei trattamenti di riproduzione assistita.

La parola all’esperto
“Questi studi – spiega Antonio Pellicer, Presidente di IVI-RMA Global – sono i primi grandi progetti di ricerca che analizzano i risultati di un trattamento di riproduzione assistita  di pazienti che non assumono glutine, e la frequenza della celiachia tra le pazienti infertili”. E riferisce che una delle ricerche dimostra che i pazienti che seguono una dieta priva di glutine ottengono tassi di successo nei trattamenti di riproduzione assistita pari a coloro che lo assumono. La seconda ricerca rivela come la celiachia e la infertilità non siano correlate. Di fatto, i tassi di successo dei trattamenti di riproduzione assistita dei pazienti celiaci sono gli stessi tra i pazienti affetti da celiachia e quelli che non lo sono.

Articoli correlati

Lascia un commento

*



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Nutri&Previeni © 2022