Covid: bimbi immunocompromessi non hanno maggiore gravità

Condividi:

I bambini con un sistema immunitario indebolito non hanno un rischio maggiore di sviluppare una grave infezione da Covid-19. E’ quanto emerge da uno studio dell’Università di Southampton pubblicato sulla rivista scientifica Bmj Open.

Gli studiosi hanno osservato circa 1.500 bimbi immunocompromessi e hanno notato che i sintomi simili a quelli dell’infezione da Covid-19 erano comuni in molti dei bambini (più di due terzi dei partecipanti ne avevano almeno uno e l’altro terzo ne sperimentava tre o più contemporaneamente). Tra i bambini, 110 sono stati quelli con sintomi e che sono stati sottoposti a test tampone. Nessuno di loro, però, è risultato positivo.

“Sebbene non possiamo essere certi della prevalenza di Covid-19 tra i bambini che hanno preso parte allo studio, perché i test sono stati effettuati solo quando i pazienti sono stati ammessi e a questi bambini è stato detto di aderire a rigide misure di distanziamento – spiega Hans de Graaf, ricercatore che ha condotto l’analisi – possiamo però presumere che qualsiasi infezione sarebbe stata un caso lieve poiché nessuno di questi pazienti ad alto rischio ha richiesto il ricovero ospedaliero”.

Più della metà dei pazienti o dei genitori ha riportato alti livelli di ansia all’inizio dello studio e nonostante l’assenza di sintomi gravi, questi punteggi sono rimasti costantemente alti per tutto il periodo di studio.

Articoli correlati

Lascia un commento

*



SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Nutri&Previeni © 2022