Sicurezza alimentare, parte campagna Efsa e ministero Salute

Condividi:

Dare al consumatore informazioni e raccomandazioni pratiche basate su evidenze scientifiche per fare scelte alimentari sicure e consapevoli, dall’acquisto al consumo. Parte in occasione della Giornata Mondiale della Sicurezza Alimentare, che si celebra il 7 giugno, la seconda edizione della campagna di comunicazione #EUChooseSafeFood ‘di Efsa, European Food Safety Authority, in collaborazione con il ministero della Salute. Durerà fino a…

Leggi

Oms: oltre 200 malattie alimentari, ogni anno colpita una persona su 10

Condividi:

Dalla salmonellosi alla listeriosi, le malattie di origine alimentare, ovvero infezioni o intossicazioni causate da mircorganismi contenuti in ciò che ingeriamo, colpiscono una persona su 10 nel mondo ogni anno. Ne esistono oltre 200, alcune lievi, ma altre mortali, come il botulismo. A mettere in guardia dai falsi miti sul tema, è l’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), che prende parte…

Leggi

Meno ansia e depressione nei ragazzi con sport di squadra

Condividi:

I bambini e ragazzi che praticano sport di squadra hanno meno probabilità di soffrire di depressione o ansia, mentre quelli che invece si dedicano ad attività da svolgere individualmente come il tennis hanno un rischio aumentato di sviluppare queste problematiche. Lo rileva uno studio della California State University, pubblicato su Plos One. I ricercatori hanno analizzato i dati sulle abitudini…

Leggi

Obesità: la chirurgia bariatrica riduce il rischio di sviluppare cancro

Condividi:

Negli adulti con obesità, perdere peso con la chirurgia bariatrica si associa a una riduzione del 32% del rischio di sviluppare un cancro e del 48% di morte correlata a tumore rispetto a coloro che non si sottopongono a questa metodica. È quanto osservato da uno studio guidato da Ali Aminian, del Cleveland Clinic’s Bariatric & Metabolic Insitute (USA), e…

Leggi

Attività fisica nei pazienti adulti e pediatrici con malattie intestinali croniche

Condividi:

Tra i pazienti con colite ulcerosa e quelli con malattia di Crohn non c’è alcuna differenza a livello di attività fisica, mentre l’esercizio sarebbe maggiore tra gli uomini rispetto alle donne e inversamente associato all’età. È la conclusione cui è arrivato uno studio guidato da Ken Lund, dell’Odense University Hospital di Odense, in Danimarca. I risultati della ricerca sono stati…

Leggi


SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Nutri&Previeni © 2022